Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Le trame del territorio

A cura di: Pietro Valentino

Editore: Sperling & Kupfer Editori

Pagine: 161

Prezzo: Euro 20,00

Le strategie e le politiche di intervento nel settore culturale, finora messe in atto in Italia, non sono state in grado di assicurare una valorizzazione economica, compatibile e sostenibile, delle risorse disponibili perché hanno segmentato il settore e separato i processi di valorizzazione dei beni culturali dal contesto territoriale.
Per poter utilizzare le risorse culturali di un territorio anche a fini di sviluppo locale è necessario innovare profondamente politiche e strategie di intervento.
Il “distretto culturale” disegna una nuova strategia in grado di:
• integrare i processi di valorizzazione delle risorse e del territorio;
• privilegiare la realizzazione di programmi integrati di azione a discapito di interventi puntuali;
• irrobustire le interdipendenze tra l'industria culturale e gli altri settori produttivi presenti sul territorio;
• accrescere le ricadute economiche dei processi di valorizzazione.
Il libro di Pietro Valentino, ultimo nato della collana di pubblicazioni Civita, pone, così, le basi teoriche per quella che, ci auguriamo, possa diventare la pratica nelle politiche di sviluppo dei sistemi territoriali del nostro Paese.
Pietro Antonio Valentino, docente di economia presso l'Università “La Sapienza” di Roma, si occupa da molti anni, dal punto di vista teorico ed empirico, sia delle problematiche economiche relative alla gestione e valorizzazione delle risorse culturali sia di quelle relative allo sviluppo locale. E' vicepresidente del Comitato scientifico dell'Associazione Civita. Ha fatto parte di numerose Commissioni Scientifiche per la tutela e valorizzazione delle risorse culturali e collabora con istituzioni nazionali e estere. Ha partecipato alla progettazione economica e gestionale di differenziati interventi nel campo culturale e ambientale ed ha coordinato, dal punto di vista scientifico, progetti internazionali per la definizione di modelli di sviluppo locale fondati sulla valorizzazione delle risorse archeologiche e culturali. E' autore di numerosi libri e articoli su questi temi