Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Un viaggio nel patrimonio storico con un nuovo negozio e un libro

Due progetti Bulgari all’insegna della scoperta e della curiosità: il negozio New Curiosity Shop in via Condotti, aperto proprio accanto allo storico negozio in Via Condotti 10 e il libro Treasures of Rome dello scrittore e giornalista francese Vincent Meylan. In un appassionante itinerario fra presente e passato, giornalisti e ospiti della Maison hanno scoperto in una nuova luce aspetti affascinanti della storia e dello stile del Marchio.
Il New Curiosity Shop è l’alter ego del primo negozio aperto da Bulgari nel 1905 in Via Condotti 10 la cui insegna recitava Old Curiosity Shop, dal titolo di un romanzo di Charles Dickens, ideata per attirare l’agiata clientela inglese che ai primi del ‘900 si recava a Roma per scoprire le meraviglie artistiche e culturali della città. In vendita, preziosi manufatti in argento forgiati dal fondatore dell’azienda Sotirio Bulgari, oggetti antichi, giade intagliate, objets d’art. Nella selezione dei prodotti spiccava il gusto eclettico di Sotirio e, successivamente, dei figli Giorgio e Costantino che lo hanno affiancato nel trasformare poi il negozio (e l’azienda di famiglia) nella BVLGARI che conosciamo oggi, marchio di gioielleria simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo. Lo stile Bulgari è caratterizzato da combinazioni inedite di colori e materiali, da citazioni che spaziano fra il presente e il passato, ed il New Curiosity Shop li rivisita sapientemente, puntando proprio sull'armonia delle contrapposizioni. Il concept innovativo si ispira all'universo della Wunderkammer tardo rinascimentale, una stanza che riuniva in una sfrenata passione collezionistica esemplari stravaganti provenienti dal mondo della natura e oggetti curiosi frutto dell’ingegno umano. Come una mostra d'arte, il New Curiosity Shop periodicamente cambierà le sue sembianze, raccontando temi sempre nuovi e proponendo edizioni limitate di creazioni Bulgari che sarà possibile trovare solo in questa nuova stanza delle meraviglie.
Inedite meraviglie si scoprono anche sfogliando il libro Treasures of Rome, scritto dal giornalista e appassionato di storia della gioielleria Vincent Meylan ed edito da ACC Art Books. Attraverso aneddoti, immagini e racconti inediti, il libro ci conduce in un percorso alla scoperta della Maison romana svelando i personaggi che hanno segnato la sua storia. Facciamo quindi la conoscenza dell’indomita e avventurosa Contessa Dorothy di Frasso, scopriamo lo splendore di una tiara rimodellata da Bulgari parte della collezione della famiglia Torlonia o una collana meravigliosa in rubini commissionata dalla nobile famiglia Pallavicini, sogniamo con i gioielli scelti da Bulgari dalla Principessa Soraya. Per la prima volta in assoluto, il libro riporta anche una serie di oggetti acquistati proprio nell’Old Curiosity Shop e oggi parte di collezioni private o in mostra presso musei. Se la predilezione per Bulgari da parte delle dive del cinema come Elizabeth Taylor, Sophia Loren, Ingrid Bergman Gina Lollobrigida e molte altre era già nota, il rapporto della Maison con le famiglie aristocratiche del secolo scorso viene svelato in uno stile appassionato e coinvolgente, ripercorrendo le vicende di personaggi e dinastie che hanno segnato la storia dell’Italia e non solo. La meravigliosa Villa Madama, costruita nel XVI secolo su progetto di Raffaello, con i suoi meravigliosi stucchi, affreschi e  giardini ha fatto da eccezionale cornice per la presentazione alla stampa del libro. Sono intervenuti alla presentazione Vincent Meylan, Roberto Rossellini jr. (modello e fotografo, figlio di Isabella Rossellini), Paolo Bulgari e la sua giovanissima figlia Carlota, a riproporre un dialogo fra generazioni ricco di aneddoti e curiosità. Una sontuosa cena alla Biblioteca Vallicelliana e un party a Palazzo Sacchetti hanno ulteriormente allietato questa nuova, indimenticabile esperienza con Bulgari.