AREA RISERVATA

Menù superiore



home page > Mostre e Musei > Mostre > Egitto mai visto. Le dimore eterne di Assiut e Gebelein


Egitto mai visto. Le dimore eterne di Assiut e Gebelein

Reggio Calabria, Villa Genoese Zerbi
21 Febbraio 2010 - 18 Luglio 2010
Particolare Sarcofago anonimo Gli occhi di udjat Legno dipinto Assiut Primo periodo Intermedio Scavi Schiaparelli 1908

Nei primi anni del Novecento, il grande egittologo e filantropo Ernesto Schiaparelli (1856 – 1928) era il direttore del Museo Egizio di Torino e della Missione Archeologica Italiana, impegnata nelle campagne di scavo nella valle del Nilo, dove vennero alla luce straordinarie sepolture, ricche di testimonianze della vita sociale e del contesto culturale di una provincia del Medio Egitto fra il 2100-1900 a.C.
Tutti i reperti trovati dalla Missione sia ad Assiut che a Gebelein sono così giunti a Torino nei depositi del Museo Egizio, dove sono stati premurosamente conservati. Oggi a distanza di quasi 100 anni, dopo un accurato lavoro di studio e di restauro, è finalmente possibile per tutti rivivere l’esperienza e le emozioni di quelle straordinarie scoperte, effettuate fra il 1908 e il 1920 dalla Missione Archeologica Italiana.
In una grande mostra allestita a Trento e ora a Reggio Calabria sono finalmente esposti al pubblico quei materiali archeologici rimasti per molti anni chiusi nei depositi del Museo. Per la prima volta, anche con l’ausilio di fotografie originali, possiamo tornare virtualmente nei due capoluoghi di provincia nell’Antico Egitto dove sono stati custoditi per 4000 anni nel deserto i segreti della vita quotidiana e della vita nell’aldilà.
La mostra a Villa Genoese Zerbi presenta circa 400 reperti, tutti provenienti dai depositi del Museo Egizio di Torino e per lo più mai esposti al pubblico, e ruota intorno ad uno straordinario nucleo di dodici sarcofagi a cassa in legno stuccato e dipinto con iscrizioni che tramandano formule d’offerta e rituali funerari magico-religiosi. In molti casi grazie alla lettura dei geroglifici è possibile svelare i nomi di questi uomini e donne appartenuti alla classe media, amministratori e piccoli proprietari terrieri, vissuti nel Medio Egitto intorno al 2.000 a.C.
Il progetto scientifico e la curatela della mostra è dovuta a Elvira D’Amicone e Massimiliana Pozzi Battaglia, della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie e della Società Cooperativa Archeologica.
L’allestimento della mostra, progettato da Costantin Charalabopoulos e arricchito da una suggestiva ricostruzione della necropoli e da un interessante documentario etnografico sui siti, si sviluppa sui due piani della Villa Genoese Zerbi con una successione di ambienti di grande qualità espositiva.
La visita in mostra può avvalersi di un articolato progetto didattico, curato da Giovanna Gotti e Federica Scatena, che comprende un ampio apparato di testi in mostra, la possibilità di visite guidate e laboratori per le scuole e un servizio di audioguide per singoli visitatori.
La mostra, dopo la prima sede a Trento nel Castello del Buonconsiglio, giunge a Reggio Calabria, per volontà dell’Amministrazione Comunale, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Soprintendenza Archeologica del Piemonte e delle Antichità Egizie, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri. L’organizzazione è affidata a Civita con la collaborazione di STart. Il catalogo è edito da Villa Genoese Zerbi per l’arte.

Per le prevendite online dei biglietti clicca qui

Reggio Calabria, Villa Genoese Zerbi

21 Febbraio 2010 - 18 Luglio 2010
Indirizzo: Via Zaleuco, 16/18
Telefono: 199757515
Orario: Febbraio, Marzo, Aprile: dal martedì alla domenica ore 9,00 - 13,00 e ore 16,00 - 20,00 Maggio, Giugno: dal martedì alla domenica ore 9,00 - ore 13,00 e ore 17,00 - 21,00. (la biglietteria chiude 30 minuti prima) lunedì chiuso
Biglietto: Intero: € 7,00 Ridotto: € 5,00 gruppi di oltre 15 persone, maggiori di 65 anni, titolari di apposite convenzioni, residenti nel comune di Reggio Calabria Ridotto speciale €3,00 scuole e minori di anni 18 Gratuito minori di anni 6, due insegnanti per classe, giornalisti con tesserino

Convenzioni

Ridotto: Amici di Civita, possessori card Porro, titolari di tessera FMR Symposium, soci Touring, dipendenti gruppo Telecom, possessori card Enel, possessori tessera Aci, utenti registrati al sito Civita, possessori tessera Fai, abbonati speciali al Gambero Rosso, abbonati librerie Dante Alighieri, possessori tessera soci CTS, possessori tessera FNAC, possessori tessera Ina Assitalia, dipendenti Agenzie Generali, possessori Feltrinelli Carta più, abbonati dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e possessori della Santa Cecilia Card, soci COOP, possessori card Arci, possessori card AIG – Ostelli, possessori Civita card, dipendenti Pirelli Re, possessori della card IVM Club-I Viaggi di Mercatore, possessori della card PerDue, iscritti Anisa, dipendenti BNL - Gruppo BNP Paribas, dipendenti Unicredit Group.