Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

ItaliaEgitto - Incontro di culture

31 Gennaio 2004

Altri eventi

31 Gennaio 2004

La Rassegna Italia-Egitto 2003/2004: un incontro di culture organizzata dalla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Affari Esteri, è il frutto di un forte impegno politico e del contributo professionale e di idee di molti.
 Grazie all’impulso politico del Governo e del Parlamento è stato infatti possibile assicurare un finanziamento ad hoc che, unito ai contributi ci auguriamo generosi di sponsor privati, consentirà di realizzare un programma culturale che presenterà al pubblico egiziano un insieme completo delle forme espressive della cultura italiana. Il programma, definito nei dettagli per il 2003 ed in via di completamento per il 2004, è il risultato del lavoro di un Comitato congiunto italo-egiziano composto, per la parte italiana, da funzionari di questo Ministero e da grandi esperti di arte antica e archeologia, di architettura, arte contemporanea e cinema, ai quali va il mio più sentito ringraziamento. Essi sono stati indicati e nominati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che, come sempre, è nostro partner primario, privilegiato ed indispensabile nel nostro grande impegno di promozione della cultura italiana all’estero. In un’epoca nella quale si rafforzano i contatti politici, si moltiplicano i rapporti economici e crescono i movimenti di persone tra i due Paesi, speriamo di aver dato un utile contributo alla mutua conoscenza tra due Paesi che hanno da sempre contribuito alla formazione della cultura del MediterraneoGrazie all’impulso politico del Governo e del Parlamento è stato infatti possibile assicurare un finanziamento ad hoc che, unito ai contributi ci auguriamo generosi di sponsor privati, consentirà di realizzare un programma culturale che presenterà al pubblico egiziano un insieme completo delle forme espressive della cultura italiana. Il programma, definito nei dettagli per il 2003 ed in via di completamento per il 2004, è il risultato del lavoro di un Comitato congiunto italo-egiziano composto, per la parte italiana, da funzionari di questo Ministero e da grandi esperti di arte antica e archeologia, di architettura, arte contemporanea e cinema, ai quali va il mio più sentito ringraziamento. Essi sono stati indicati e nominati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che, come sempre, è nostro partner primario, privilegiato ed indispensabile nel nostro grande impegno di promozione della cultura italiana all’estero. In un’epoca nella quale si rafforzano i contatti politici, si moltiplicano i rapporti economici e crescono i movimenti di persone tra i due Paesi, speriamo di aver dato un utile contributo alla mutua conoscenza tra due Paesi che hanno da sempre contribuito alla formazione della cultura del Mediterraneo