Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Arredare il centro storico

7 ottobre 2011

Altri eventi
Per la prenotazione obbligatoria clicca qui

Promotore: Associazione Civita e Borghi srl, con Federlegnoarredo ed Edilegnoarredo,

Il 7 ottobre 2011 alle ore 10.00 l’Associazione Civita e Borghi srl, con Federlegnoarredo ed Edilegnoarredo, hanno organizzato a Milano il convegno Arredare il centro storico. Politiche, finanziamenti, prospettive per l’arredo urbano, nell’ambito di “MADEexpo”, la Fiera di Architettura Design Edilizia di Milano.
L’obiettivo dell’appuntamento è stato quello di presentare le opportunità di riqualificazione dei contesti storici connesse all’utilizzo strategico dell’arredo urbano, con uno sguardo rivolto alla costante innovazione tecnologica, alle numerose possibilità progettuali offerte dal settore, alle opportunità di finanziamento degli interventi di riqualificazione, nonché alle significative ricadute di carattere sociale ed urbanistico.
Dopo i saluti di Giorgio Peverelli, Presidente Gruppo Arredo Urbano – Federlegnoarredo, sono intervenuti: Tonino Paris e Carlo Martino della Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni” presso Università di Roma “La Sapienza”, gli Assessori Ilda Curti e Angela Barbanente rispettivamente del Comune di Torino e della Regione Puglia, Luisa Fontana di FONTANAtelier e l’architetto Guido L. Spadolini. La chiusura dei lavori è stata affidata a Pierfrancesco Maran, Assessore Mobilità, Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano. Ha coordinato l’incontro L. Maria Rita Delli Quadri, responsabile Centro Studi “G. Imperatori” dell’Associazione Civita.
Le recenti elezioni amministrative, che hanno interessato numerosi comuni italiani ed europei hanno evidenziato una sempre maggiore attenzione da parte degli amministratori nei confronti di quegli interventi strategici legati a qualità della vita, creatività e conoscenza. Una delle parole che ritorna con più frequenza nei loro piani strategici è “multiculturalismo”, inteso nel senso di una vivibilità diffusa degli spazi urbani, che siano ancora, anche nel nuovo Millennio, luoghi di incontro al servizio di comunità spesso complesse, variegate, esigenti.
Imprescindibili, in questo senso, sono gli spazi aperti, snodi cruciali per il costruito, che, soprattutto nei centri storici di un paese come il nostro, hanno, di per sé, un ruolo essenziale nella costruzione delle identità, soprattutto nella loro straordinaria varietà.
L’arredo urbano svolge, quindi, una funzione di estrema importanza nel garantire che gli spazi aperti siano vivibili, e utili a quello scopo, che, malgrado le sempre più frequenti fughe negli spazi virtuali delle community, e proprio per contrapporsi a quelle, è essenziale che essi continuino a perseguire.
Il convegno è stato quindi la sede per capire quali siano le nuove strategie creative che il design mette in campo per garantire questa funzione; quali politiche e quali strumenti finanziari le amministrazioni, a livello locale, mettano in campo; quali strumenti permettano di conciliare le esigenze di risparmio energetico con le nuove forme di design; fino ad offrire alcuni casi concreti di interventi di urban design e riqualificazione nei centri storici italiani. Attraverso l’illustrazione di queste best practices e di specifici prodotti – dall’illuminazione, al verde urbano, agli elementi d’arredo – l’incontro ha affrontato, quindi, gli aspetti connessi alla coerenza dei progetti nel contesto storico preesistente, alla ricerca di soluzioni avanzate, e dell’integrazione di interventi e servizi offerti.
Con la prenotazione al Convegno, i partecipanti hanno avuto la possibilità di ricevere il biglietto di ingresso gratuito per l'accesso in Fiera.

Milano, fiera MADEexpo Padiglione 2 Area Borghi & Centri Storici

07 Ottobre 2011 - 07 Ottobre 2011
Orario: 11.00