Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Presentazione dei risultati del progetto “WeACT³”

13 dicembre 2018

Altri eventi

Promotore: Associazione Civita, Gallerie Nazionali di Arte Antica

Lo scorso 13 dicembre, a Palazzo Barberini, l’Associazione Civita e le Gallerie Nazionali di Arte Antica hanno presentato i risultati del progetto WeACT³- La Tecnologia per Arte, Cultura, Turismo, Territorio, un’iniziativa di partnership pubblico-privato volta alla valorizzazione delle Gallerie, alla presenza del Ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli.
L’incontro, moderato da Simone Cosimi, giornalista esperto di tecnologie e innovazione, ha previsto gli interventi di Flaminia Gennari Santori, Direttore Gallerie Nazionali di Arte Antica, Gianni Letta, Presidente Associazione Civita, e i partner del progetto “WeACT³” (Associazione Civita, Avvenia, Consorzio Glossa, DM Cultura, ENEA, Ericsson, Gruppo DAB, Logotel, Mastercard, Oracle, Vodafone e Wind Tre). Le conclusioni sono state affidate a Alberto Bonisoli, Ministro per i beni e le attività culturali.
Per la prima volta un gruppo di imprese associate a Civita - Avvenia, Consorzio Glossa, DM Cultura, ENEA, Ericsson, Gruppo DAB, Logotel, Mastercard, Oracle, Vodafone e Wind Tre - è giunto alla firma, un anno fa, di un contratto di sponsorizzazione tecnica con il museo sulla base di un progetto comune - coordinato da Civita su indicazioni strategiche suggerite dalla Direzione delle Gallerie – che ha visto la messa a sistema di soluzioni tecnologiche e innovative in maniera integrata. Parallelamente, nell’ambito del protocollo d’intesa MIBAC – ENEA, l’Agenzia ha preso parte al progetto stipulando un atto esecutivo con le Gallerie.
Nell’ambito del progetto WeACT³ la messa a disposizione, attraverso 12 interventi, delle ingenti potenzialità insite nelle tecnologie a favore della valorizzazione del patrimonio culturale ha costituito per le imprese e gli enti coinvolti una sfida accattivante, in cui la sinergia fra la capacità strategica dei partner e le competenze scientifiche delle Gallerie ne ha fatto un modello vincente di collaborazione pubblico-privato, replicabile in altri siti culturali del Paese.
L’iniziativa dimostra l’efficacia del modello collaborativo pubblico-privato proposto che ha raggiunto tali risultati grazie all’integrazione di competenze in grado di contribuire alla realizzazione di un’idea nuova di gestione museale. Nel corso degli ultimi due anni - dalla fase di progettazione a quella della realizzazione - hanno lavorato in maniera congiunta, tanto da parte delle Gallerie che delle imprese, ben 100 professionisti, con circa 20 specializzazioni differenti (ricercatori, esperti di beni culturali e di comunicazione, ingegneri, web designer, sistemisti, analisti programmatori, etc.) per un valore complessivo degli interventi di oltre 500.000 euro.

INFORMAZIONI
www.weact3.it

 

Scarica l'invito alla presentazione