Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Visitatori per tipologia di mostra in alcune città d'arte

19 Marzo 2008

Centro Studi e Ricerche

Da un primo inquadramento su base temporale e territoriale delle mostre realizzate negli ultimi anni nel nostro Paese (focalizzato sulla selezione dei soli eventi espositivi considerati maggiori, ossia quelli che hanno ottenuto un numero di visitatori superiore alle 50mila unità) emerge come negli ultimi 3 anni sia gradualmente cresciuto il numero delle “grandi mostre”, passando dalle 32 del 2005 alle 41 del 2007. A fronte di tale incremento, tuttavia, si registra nello stesso periodo una diminuzione in termini assoluti dei visitatori, di circa 300 mila unità (da 5,7 a 5,4 milioni); il peso di tale contrazione è amplificata dal fatto che i giorni medi di apertura delle mostre risultano - pur con un andamento discontinuo - crescere di circa il 3%. Oltre il 70% delle “grandi mostre” del 2007 è stato allestito in città metropolitane e tra queste Roma (con le sue 10 mostre) detiene un primato, distaccando nettamente sia Milano che Venezia (ciascuna con 5).

Aggregando poi per quantità i maggiori eventi espositivi realizzati fra il 2003 e il 2005 nelle città italiane e strutturandoli in macro-aree tematiche, può emergere la “specialità” di alcuni centri rispetto agli ambiti considerati. Tranne alcune eccezioni, e senza particolari correlazioni rispetto alla dimensione urbana, si evince una prevalenza di mostre aventi ad oggetto l’arte contemporanea - ante e post espressionismo – che viene privilegiata in realtà metropolitane come Roma, Torino, Venezia e Napoli, oltre che in città più piccole quali ad esempio Ferrara, Treviso, Brescia. A Milano risultano prevalere numericamente le mostre dedicate all’arte moderna, così come a Firenze. A Bologna, Trento e Rovereto nel triennio hanno avuto luogo alcune grandi mostre che hanno abbracciato un arco temporale più ampio, che trasversalmente coinvolge sia l’arte moderna che contemporanea.

Sono riportati di seguito alcuni grafici che evidenziano la ripartizione dei visitatori per tipologia di mostra. I primi due grafici riepilogano il quadro nazionale. Le altre descrivono la distribuzione per tipologia in alcune grandi città d'arte italiane.