Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

L'impegno nel sociale e nell’arte

Roma Multiservizi ha da sempre ben chiari i propri doveri di impresa responsabile. Nei suoi oltre venti anni di vita aziendale ha infatti attivato collaborazioni e partnership con importanti attori della società civile e culturale, associazioni non governative e istituzioni culturali impegnate sul territorio capitolino.
La società è presente come sponsor tecnico delle principali mostre in corso nella Capitale: dal Palazzo delle Esposizioni con le esposizioni “Una dolce vita? Dal liberty al design italiano. 1900-1940”; “Impressionisti e moderni. Capolavori dalla Philips Collection di Washington” e “Russia on the road (1920-1990)” alle Scuderie del Quirinale per la retrospettiva dedicata a Balthus.
Accanto al consueto impegno di sostegno alle mostre l'azienda persevera anche nel suo impegno solidale offrendo il proprio contributo per il cambiamento nella società a Roma e nel mondo.
Con il progetto “Coloriamo insieme il reparto”, nato nel 2015 dalle sollecitazioni pervenute dai propri lavoratori, l’azienda è impegnata con la ristrutturazione di un reparto degenza per gravi disabilità dell'Istituto Leonarda Vaccari di Roma, struttura attiva nella cura e nell’integrazione delle persone portatrici di handicap .
Accanto al naturale impegno su Roma, continua quello a sostegno delle popolazioni africane. Avviata nel 2010, la collaborazione con l’organizzazione italo-rwandese Umubyeyi Mwiza Onlus Ngo comprende i due progetti: “Le donne di Butare” e “Le donne di Gisagara”, entrambi dedicati alle donne superstiti al genocidio del 1994 e indirizzati al loro sviluppo economico. Roma Multiservizi collabora con la ONG promotrice sia attraverso l'invio di materiali e il trasferimento di know-how che con la divulgazione in Italia dei progetti realizzati (come la sponsorizzazione della mostra ‘Scatti di Memoria: Rwanda 1994/2014’ organizzata al Museo di Roma in Trastevere nell'inverno 2014/2015), oltre che con il coinvolgimento di un gruppo di lavoratori-volontari nelle varie missioni.
Ultimo ma non meno importante è il rinnovato impegno nel concorso “Roma Multiservizi Premia il Merito”, rivolto ad una platea interna che vede l’istituzione di un fondo borse di studio da reinvestire in nuove attività di formazione per gli studenti meritevoli tra i figli di dipendenti dell’Azienda.
Anche in un contesto sociale complesso come quello contemporaneo, Roma Multiservizi non intende rinunciare alla sua funzione sociale e al sostegno della cultura, nella convinzione che nel mettere in pratica buone azioni, tutti i piccoli-grandi gesti che ne derivano possano fare la differenza.