Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Sponsor della mostra di Fausto Roma

Attiva da circa 35 anni in Ciociaria, la De Vellis Traslochi & Trasporti è fin dalla sua nascita attenta alle eccellenze culturali, intellettuali e artistiche espresse dal territorio in cui opera, assicurandone il sostegno nelle diverse iniziative di promozione e valorizzazione. In quest’ottica si inserisce la recente sponsorizzazione della trasferta negli USA delle opere dell’artista ceccanese Fausto Roma, esposte a Los Angeles prima presso la LAAA Gallery 825 e attualmente presso l’Istituto di Cultura, dove rimarranno fino a gennaio 2016.
 Con la sponsorizzazione tecnica della mostra, la De Vellis ha così voluto incoraggiare questo artista espressione del territorio nel suo percorso artistico in trasferta oltreoceano. Il successo delle tappe precedenti al Vittoriano di Roma e al Politecnico di Milano hanno convinto la società che anche la tappa di Los Angeles, logicamente più impegnativa delle precedenti, sarebbe stata un sicuro trionfo. Così è stato, infatti la mostra “Sulle Tracce del jazz”, ha avuto molto successo, con la presenza di autorevoli personalità del mondo dell’arte, critici e galleristi e con evidenza di commenti entusiastici per l’originalità della stessa.
 La mostra “Sulle tracce del Jazz” si compone di 67 opere tra quadri, progetti, bozzetti e ceramiche selezionate nel tempo da Alfio Borghese, animatore della vita artistica e culturale di Frosinone, non a caso, curatore dell’evento insieme al critico d’arte Peter Frank, che ha voluto fortemente la trasferta americana dell’artista ciociaro.
 L’eco del successo americano della mostra è arrivato in Ciociaria e pertanto la De Vellis Traslochi e Trasporti è lieta di aver contribuito a questo riuscito momento di promozione del territorio all’estero e come ha affermato Ennio de Vellis, amministratore della società: “Siamo orgogliosi di aver sostenuto un evento così significativo per Fausto e per noi suoi conterranei ed estimatori. Quando servirà ci faremo trovare pronti per promuovere ancora una volta, attraverso l’arte, la Ciociaria nel mondo”.