Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Un secolo in treno, raccontato dal regista Pupi Avati

Nel 2015 il nostro Paese si trova in una straordinaria circostanza: l’EXPO si inaugura esattamente a cento anni di distanza dall’ingresso dell’Italia nella Grande Guerra e Ferrovie dello Stato Italiane lancia il nuovo treno supertecnologico Frecciarossa 1000.
 Le ferrovie italiane, oggi come allora, sono ancora al centro della scena
 Infatti, nel primo conflitto mondiale, le Ferrovie ebbero una funzione importante, non solo come vettore di trasporto, spostando mezzi e persone, ma anche nella costruzione di materiali da guerra.
 Oggi il Gruppo FS, per EXPO 2015, è sia vettore ufficiale di trasporto offrendo una nuova esperienza di viaggio a bordo del moderno Frecciarossa 1000, sia partner per tutte le attività e i servizi connessi all’esposizione universale.
 Per queste ragioni il Gruppo FS Italiane ha incaricato il Maestro Pupi Avati di realizzare un mediometraggio di 40 minuti per raccontare un secolo di storia del nostro Paese attraverso il viaggio di un treno che parte nel 1915 e arriva nel 2015 all’EXPO di Milano. Un viaggio nel tempo all’interno di un convoglio che, di vagone in vagone, ci fa rivivere eventi salienti o quotidiani degli ultimi cento anni della nostra storia. Viaggio affiancato dall’evolversi tecnologico di questo straordinario mezzo di trasporto che ha accompagnato e in parte prodotto lo sviluppo socioculturale del Paese.
 Il film ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e sarà in visione a maggio su un canale RAI in prima serata.