Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

On line il nuovo sito dell'area archeologica Città dell’Acqua

A tutti è nota la celebre Fontana di Trevi, meno noto è il percorso sotterraneo che si estende sotto il rione Trevi. Di questo intricato dedalo di antiche vestigia fa parte l’area archeologica sotterranea del Vicus Caprarius – la Città dell’Acqua: le strutture di una domus d’epoca imperiale, il castellum aquae dell’Acquedotto Vergine ed i suggestivi reperti (tra cui il celebre volto di Alessandro helios) venuti alla luce nel corso dei lavori di ristrutturazione dell’ex Cinema Trevi, avviati dal Gruppo Cremonini alla fine degli anni ’90.
E’ ora online il nuovo sito web dedicato all’area archeologica www.vicuscaprarius.com, consultabile in sette diverse lingue: oltre a una storia del sito, a una ricca galleria fotografica e agli orari di apertura, i visitatori possono prenotare le visite per gruppi o per singoli.
Lo spazio archeologico è visitato ogni anno da circa 30.000 turisti, il 60% dei quali stranieri, con gli americani al primo posto. In un viaggio a ritroso nel tempo i visitatori possono toccare con mano la millenaria stratificazione di Roma ed osservare le testimonianze archeologiche dei grandi eventi che hanno caratterizzato la storia della città, dalla realizzazione dell’Aqua Virgo all’incendio di Nerone, dal sacco di Alarico all’assedio dei Goti.
Il Gruppo Cremonini nel 1985 acquistò l’immobile “ex cinema Trevi” di via San Vincenzo, a pochi metri della celebre Fontana di Trevi. Successivamente, alle fine degli anni ’90, venne presa la decisione di ristrutturare l’intero stabile per creare un grande polo di ristorazione abbinato a una sala cinematografica.
Le operazioni di scavo, restauro e allestimento del sito museale, completamente finanziate dal Gruppo,  sono state ultimate nel giro di tre anni. Si è così realizzato uno dei rari esempi in Italia di collaborazione tra pubblico e privato, attivata fin dai primi rinvenimenti, proseguita in tutte le fasi di scavo, indagine e restauro e culminata con la musealizzazione dell’area su oltre 400 mq, intitolata “Vicus Caprarius - La Città dell’Acqua”. Oltre al museo, oggi lo “Spazio Cremonini al Trevi”, con i suoi 3.000 metri quadrati, ospita l’hotel e il ristorante Harry’s Bar Trevi, la “Sala Cinema Trevi – Alberto Sordi” affidata alla Scuola Nazionale di Cinema, il bar caffetteria Mokà Nature, una pizzeria a marchio Pomodoro&Mozzarella, lo spazio Gourmè con l’offerta di salumi tipici italiani di alta qualità e una gelateria Magnum. Nel sito lavorano complessivamente oltre 40 persone.
Il sito è stato realizzato da Creare Valore, il brand di eccellenza del gruppo Prismi Spa.