Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Tutta l’energia di Edison per la Prima della Scala

Edison, che nel 1883 portò per la prima volta la luce elettrica al Teatro alla Scala, illumina l’opera Tosca di Giacomo Puccini, che inaugura la stagione scaligera 2019-2020, con l’energia prodotta da fonti rinnovabili. L’intero fabbisogno energetico della serata e delle prove è compensato da appositi certificati che comprovano la provenienza dell’energia da fonti green. Nei 10 anni consecutivi di illuminazione della Prima, Edison ha evitato l’emissione in atmosfera di oltre 630 tonnellate di anidride carbonica, la quantità assorbita da circa 12.600 piante in un anno.
Un legame unico quello tra la Scala e Edison, che oggi compie 136 anni, e da sempre improntato alla collaborazione per la sperimentazione e introduzione delle migliori soluzioni per rendere gli spazi del Teatro confortevoli e sostenibili per l’ambiente. Con questo obiettivo, Edison ha realizzato un intervento di efficientamento energetico presso i Laboratori del Teatro alla Scala (ex Officine Ansaldo), il cuore dei reparti artigianali che realizzano gli allestimenti scenici. 
L’intervento ha riguardato un’area di 20.000 metri quadrati, dove si trovano i reparti di Scenografia, Scultura, Falegnameria, Sartoria, i Laboratori Meccanici e dove sono ospitati più di 60.000 costumi di scena, oltre alla sala prova per il coro e uno spazio scenico per le prove della regia. I lavori si sono svolti nel corso dell’estate 2019 e hanno portato alla sostituzione dell’impianto di illuminazione con 112 lampade Led, dotate di un sistema di gestione e controllo wireless. Tecnologia che permette di controllare da remoto ogni singolo faro e di programmare la messa a punto più adatta alle diverse esigenze di lavorazione. L’intervento consente di conseguire una riduzione dei consumi di energia elettrica superiore al 60% e di evitare l’emissione in atmosfera di 34 tonnellate di CO2 all’anno.
Quello ai Laboratori della Scala è solo il più recente tra gli interventi che Edison ha svolto per rendere il Teatro all’avanguardia. Nel 2018, insieme al light designer del teatro scaligero Marco Filibeck, Edison ha realizzato il nuovo sistema di illuminazione del Museo Teatrale alla Scala. Un progetto che esalta le opere esposte, assicurando un’atmosfera magica e soffusa di voluta derivazione teatrale.
In occasione della Prima della Scala, inoltre, Edison e il Comune di Milano realizzano dal 2011 il progetto Prima Diffusa, il palinsesto di eventi, concerti, performance artistiche e proiezioni gratuite che portano i temi e le emozioni dell'Opera inaugurale al grande pubblico. Il programma completo della rassegna su https://www.edison.it/prima-diffusa.