Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Carpaccio pittore di storie

Venezia, Gallerie dell'Accademia

13 Marzo 2005

Vittore Carpaccio irrompe sulla scena artistica veneziana nel 1490, anno in cui firma, per l'omonima Scuola, il primo dei nove teleri del ciclo di Sant'Orsola. Da questo momento, fino al 1520, realizza altri quattro cicli pittorici in cui narra storie di miracoli e storie della vita di santi: Miracolo della croce al ponte di Rialto Storie della vita della Vergine, Storie di Santo Stefano, Storie dei Santi Girolamo, Giorgio e Trifone. La pittura come narrazione, come racconto per immagini, rappresenta il momento più alto e più noto della sua attività. Alle Gallerie dell'Accademia, nell'ampia sala XXIII, saranno esposte le sei tele con le Storie della vita della Vergine, realizzate intorno al 1504 per la Scuola degli Albanesi e le quattro tele delle Storie della vita di Santo Stefano (1511-1520) grazie ai prestiti provenienti dalla Galleria Franchetti alla Ca' d'Oro e concessi dalla Pinacoteca di Brera, dall'Accademia Carrara di Bergamo, dal Museo del Louvre e dalla Staatsgalerie di Stoccarda e dalla Galleria degli Uffizi di Firenze