Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Il passaggio difficile

Palermo, Galleria d’Arte Moderna

30 Ottobre 2011

Con " Il passaggio difficile", visitabile fino al 30 ottobre, continua il ciclo di mostre che la GAM - i cui servizi museali sono gestiti da Civita Sicilia - dedica ai giovani artisti siciliani: Francesco De Grandi, talentuoso artista mid career che vive e lavora tra Palermo e Shanghai, concepisce una mostra che va letta come una scrittura articolata e compatta, un testo narrativo, una sceneggiatura teatrale scandita in tre atti.
Il passaggio difficile è un’opera unica, una grande installazione pittorica che si struttura negli spazi dedicati alle mostre temporanee. Molteplici visioni, ma concepite per un solo viaggio, un attraversamento interiore, lento, rituale.
Il leitmotiv del ‘viaggio’ attraversa l’intero progetto espositivo, ricollegandosi a una immensa ed eterogenea tradizione letteraria: il viaggio come ricerca interiore, pulsione creativa, avventura spirituale, psicologica o esistenziale. E si va dall’Odissea alla Divina Commedia, passando per la Bibbia, dai fratelli Strugackij (e poi Tarkovskij) ai romanzi di Conrad, da Goethe a William Gibson, da Calvino a Jodorowsky.
A cura di Marco Bazzini, realizzata in collaborazione con l’associazione Ars Mediterranea e la Galleria Aike-Dell’Arco (Palermo/Shanghai), la mostra presenta un catalogo di Flaccovio Editore.