Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

L’Italia chiamò

Firenze, Galleria degli Uffizi

15 Gennaio 2012

La mostra L’Italia chiamò, ospitata alla Galleria degli Uffizi nell’Aula di San Pier Scheraggio, ha occasione di illustrare, nell'ambito delle celebrazioni dei centocinquanta anni dell’Unità d’Italia, come venissero proposti ed elaborati dagli artisti dell’epoca i grandi temi morali e patriottici e le figure storiche illustri che ne erano state e ne erano gli emblemi.
La mostra, promossa dal Ministero per i Beni e le Attivi Culturali, dalla Soprintendenza per il Patrimonio Artistico, Storico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze con la Galleria degli Uffizi e curata da Carlo Sisi con Giovanna Giusti e Antonio Natali, riflette sostanzialmente su tre temi suggeriti dal luogo espositivo stesso, San Pier Scheraggio, e dalle collezioni della Galleria:
- la celebrazione degli illustri della patria;
- evocazioni risorgimentali nel Novecento. Le battaglie di Corrado Cagli e di Renato Guttuso;
- il rinnovamento della pittura di genere storico.

“Attraverso le immagini presenti in permanenza nell’aula chiesastica di San Pier Scheraggio - così profondamente legata alle più remote memorie civiche di Fiorenza comunale - e con l’opportuno affiancamento ad esse di quadri ottenuti in prestito, il “discorso” espositivo limpido e convincente esalta il valore testimoniale di opere d’arte alle quali fin dall’origine fu inteso affidare un messaggio di monito e di ispirazione: i personaggi illustri evocati e ritratti, le battaglie viste e immaginate” (Cristina Acidini).
Così commenta il Direttore della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali, “è stata giustappunto la presenza degli Uomini illustri di Andrea del Castagno a suggerire d’affiancare a personaggi celebri del passato l’effigi di uomini parimenti illustri, ma dell’epopea risorgimentale; conforme a un dialogo fra antico e moderno ch’è poi segno distintivo degli Uffizi e che in questi medesimi locali si rinnova e si rinsalda anche per via dei marmi romani che austeri ne impreziosiscono lo spazio”.
Catalogo Silvana Editoriale

Ufficio stampa

Camilla Speranza

per Opera Laboratori Fiorentini - Civita Group
cell. 333.5315190; e-mail: camilla.speranza@virgilio.it