Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Omaggio a Capodimonte

Napoli, Museo di Capodimonte

20 Gennaio 2008

Il 5 maggio 1957 il Museo di Capodimonte venne aperto al pubblico e per festeggiare i cinquanta anni, la Soprintendenza per il Polo Museale ha organizzato un evento espositivo molto particolare. 'Omaggio a Capodimonte' non sarà una mostra monografica o tematica ma una "festa di compleanno" del Museo di Capodimonte, alla quale parteciperanno, in qualità di 'graditi' ospiti, opere di artisti - dal Seicento al Novecento - assenti dalla collezione permanente di Capodimonte ma che hanno avuto, nel corso della loro attività, un ruolo significativo per la cultura in area mediterranea. Le opere esposte provengono da musei, fondazioni e raccolte private, sia italiani che stranieri, con i quali Capodimonte ha collaborato in tutti questi cinquanta anni. L'esposizione rappresenta un omaggio non solo agli artisti e alle loro testimonianze, ma anche al lavoro costante e tenace che il museo stesso ha portato avanti, dal lontano 1957. E', in qualche modo, un omaggio che Capodimonte riceve e, allo stesso tempo, offre alla città di Napoli e all'intero Paese, frutto di una collaborazione davvero molto intensa con i più prestigiosi musei e collezioni d'arte internazionali, attraverso la realizzazione di iniziative espositive congiunte - in Italia come in Europa e negli Stati Uniti - di altissima rilevanza scientifica e con una politica di prestiti sempre attenta alla tutela, agli aspetti conservativi che un patrimonio artistico come quello di Capodimonte impone, nella varietà e articolazione delle sue ricche collezioni. La mostra, con oltre settanta opere esposte, presenterà al pubblico artisti come Caravaggio, Rubens, Velázquez, Rembrandt, Tiepolo, Goya, Turner, Corot, Delacroix, Degas, van Gogh, Toulouse - Lautrec, de Chirico, Picasso, Boccioni, Bacon, Pascali, Basquiat e numerosi altri grandi maestri dal Seicento al Novecento. L'allestimento verrà realizzato lungo i tre livelli del percorso espositivo del museo, a sottolineare proprio il nesso profondo con le collezioni permanenti, secondo una scelta che ha riscontrato sempre gran successo anche in occasione delle mostre degli ultimi anni. Importanti collezionisti privati e molti dei più prestigiosi musei internazionali hanno risposto all'appello, assicurando la propria adesione al progetto, attraverso il prestito di capolavori: Metropolitan Museum di New York, County Museum of Art di Los Angeles, National Gallery di Londra, Louvre, Museo del Prado, Kunsthistorisches Museum di Vienna e tra i musei italiani, la Pinacoteca di Brera, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma e altri ancora. Il progetto è a cura di Nicola Spinosa. L'intera manifestazione dei festeggiamenti per i cinquant'anni del Museo di Capodimonte è posta sotto l' Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana E' promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali; patrocinata dalla Regione Campania, dalla Provincia di Napoli e dal Comune di Napoli; progettata e diretta dalla Soprintendenza per il Polo Museale Napoletano; si avvale del sostegno della Compagnia di San Paolo e del contributo di enti pubblici di aziende private. Il catalogo della mostra sarà edito da Electa Napoli La manifestazione è organizzata in collaborazione con Civita.