Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

PastPresentFuture

Verona, Palazzo della Ragione

03 Giugno 2010

La mostra, promossa da UniCredit Group e Fondazione Cariverona con la collaborazione ed il patrocinio del Comune di Verona, arriva nella città scaligera, unica tappa in Italia, dopo la “prima” al Bank Austria Kunstforum di Vienna. Sono esposte circa 80 opere d’arte appartenenti alla Collezione del Gruppo UniCredit assieme ad otto capolavori della Fondazione Cariverona.
PastPresentFuture – Le collezioni Fondazione Cariverona e UniCredit Group: arte per la città, a cura di Walter Guadagnini con un allestimento firmato da Stefano Gris, propone una continuità passato-presente-futuro attraverso quattro secoli di arte europea, presentando opere antiche e contemporanee riunite per temi, che caratterizzano le sette sezioni in cui si sviluppa la mostra. Lo spettatore è cosi stimolato a riflessioni sui temi classici della storia dell'arte: il rapporto dell’uomo con il mondo e la natura, la rappresentazione di sé, il corpo e gli oggetti.
La mostra, visitabile sul sito www.artcollection.unicreditgroup.eu, si apre con uno dei capolavori della scultura italiana del XX secolo, la “Donna che nuota sott'acqua”, il marmo realizzato da Arturo Martini nel 1941-42, acquisito dalla Fondazione nel 2005. Tra le altre opere “veronesi” della mostra si segnalano “Barene a Burano” di Gino Rossi, due famosi lavori di Alberto Savinio e Giorgio Morandi, l'imponente “Varsavia” del 1960 di Emilio Vedova.
Fondazione Cariverona, nell’ambito delle proprie attività a favore della cultura e dell’arte, ha previsto anche una politica di acquisti di opere d’arte. A tal fine ha costituito un soggetto dedicato, la "Fondazione Domus per l'arte moderna e contemporanea", segno concreto della volontà di valorizzare l'arte e di accrescere la collezione della Fondazione stessa, solo in minima parte derivante dalla ex Cassa di Risparmio. Con gli acquisti di dipinti e sculture dell'ultimo secolo, le Fondazioni Cariverona e Domus hanno così creato una delle collezioni d'arte del Novecento italiano più importanti del Paese, composta da circa 600 opere.
UniCredit Group, tra i principali gruppi europei di servizi bancari e finanziari, oltre a possedere una collezione d’arte tra le più vaste in Europa con 60 mila opere provenienti dalle banche che hanno costituito il Gruppo in Italia e dalle integrazioni di HypoVereinsbank in Germania e Bank Austria in Austria, promuove la diffusione della cultura, con iniziative per la conservazione e valorizzazione del patrimonio esistente nei Paesi in cui opera e per la crescita dei giovani talenti nel campo dell’arte contemporanea.
Civita Tre Venezie ha curato gestione dei sarvizi, comunicazione e promozione della mostra.