Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Paul Klee e l’Italia

Roma, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea

27 Gennaio 2013

La Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea annuncia una grande mostra sul rapporto di Paul Klee (1879 – 1940) con l’Italia. Attraverso un articolato percorso che conta circa cento opere, sia di Klee sia di altri artisti stranieri ed italiani (Kandinsky, Moholy Nagy, Max Bill, Albers, Licini, Soldati, Perilli, Novelli ecc.), la mostra “ Paul Klee e l’Italia” analizza l’influenza della cultura e dei paesaggi del nostro paese sul lavoro dell’artista rapportandosi alle varie fasi della sua biografia artistica dagli inizi al periodo Bauhaus e agli ultimi anni solitari a Berna.
Questa mostra intende approfondire lo studio dei molti viaggi compiuti dall’artista in Italia, sottolineando la grande influenza che essi hanno avuto sulla sua opera.
La fortuna critica dell’artista in Italia, che prende il via soprattutto dalla sua partecipazione alle Biennali di Venezia, e le tante suggestioni e derivazioni della sua opera riscontrabili in molti artisti italiani, fanno di Klee uno degli artisti più interessanti nello scambio poetico-culturale-formale europeo del Novecento.
Il percorso espositivo si articola in 4 sezioni:
1) I viaggi in Italia 1901-1932;
2) Tra Espressionismo e Futurismo; la battaglia delle avanguardie la prima guerra mondiale. 1914-1923;
3) Gli anni della nostalgia. L’opera tarda, 1934-1940;
4) L’Italia e Klee. Klee e l’Italia
Quattro sono i punti che riassumono l’Italia nella visione di Klee: natura, architettura, classicità e musica, ossia le fonti della sua arte, le basi tanto dei processi creativi quanto degli sviluppi propriamente tematici della sua opera.
Il catalogo pubblicato da Electa, oltre ai saggi delle curatrici della mostra (Tulliola Sparagni e Mariastella Margozzi), raccoglie un’antologia delle cartoline e lettere che Paul Klee ha scritto alla moglie Lily durante i suoi viaggi e una selezione di testi di critici italiani, a conferma delle fortuna critica dell’artista.
L’evento vede una straordinaria collaborazione di Electa e Civita, che da anni lavorano nella qualità di concessionarie dei servizi della Galleria nell’organizzazione delle mostre, con Arthemisia Group e 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE. Le quattro aziende, tra le più importanti realtà in Italia nell’editoria d’arte e nell’organizzazione di grandi mostre, hanno deciso di sostenere l’esposizione dedicata all’artista svizzero Paul Klee.
Per info: www.gnam.beniculturali.it

Clicca quiper visualizzare il video PAUL KLEE. Io sono un astratto con qualche ricordo, una lezione a cura di Fabiana Mendia.