Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

1809 – 2009: Bicentenario della Pinacoteca di Brera

Michelangelo Merisi da Caravaggio, "Musici" (particolare)

Sono trascorsi 200 anni da quando la Pinacoteca di Brera venne aperta per la prima volta al pubblico in occasione del compleanno di Napoleone: era il 15 agosto 1809.
Oggi la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Milano, Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Pavia, Sondrio e Varese, in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, celebrano il bicentenario della Pinacoteca di Brera, la sua storia e la sua collezione straordinarie, con un programma ricco di appuntamenti.
Le celebrazioni, realizzate grazie anche al contributo di Civita e di Electa per il sostegno finanziario, il supporto all’organizzazione, le attività editoriali e di comunicazione, sono state aperte la sera dello scorso 16 gennaio alla presenza del Ministro Sandro Bondi e del Sindaco Letizia Moratti con l’inaugurazione di un evento eccezionale: Caravaggio ospita Caravaggio, una mostra curata da Mina Gregori e Amalia Pacia e che mette a confronto quattro capolavori di Caravaggio : Il ragazzo concanestro di frutta della Galleria Borghese di Roma, il Concerto del Metropolitan Museum di New York, la versione della Cena in Emmaus oggi alla National Gallery di Londra e la Cena in Emmaus della Pinacoteca. Un modo per rendere un duplice omaggio al genio del grande maestro del Seicento e alla storia di Brera.
La mostra, allestita nella Sala VI della Pinacoteca e visitabile fino al 29 marzo 2009, è stata presentata la mattina dell'inaugurazione in occasione della Conferenza Stampa tenutasi a Milano nella Sala della Passione della Pinacoteca, alla quale sono intervenuti Mario Turetta, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, Sandrina Bandiera, Soprintendente per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico della Lombardia Occidentale, Massimiliano Finazzer Flory, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Mina Gregori, Storica dell’arte, Alberto Rossetti, Direttore di Civita Servizi.
Durante la Conferenza è stato anche presentato il programma del Bicentenario: opere antiche e moderne, restauri eccellenti, omaggi ai Maestri più amati dal pubblico della Pinacoteca, importanti opere da musei stranieri e una serie di interventi di restyling tra gli appuntamenti previsti nel ricco calendario del 2009, a cui si aggiungono concerti, conferenze, convegni e piccole mostre che accompagneranno il pubblico per più di dodici mesi, invitandolo a tornare più volte in Pinacoteca e a ripercorrerne gli episodi fondamentali della sua storia espositiva .
Di seguito il calendario dei principali eventi per il 2009:
Raffaello, Lo sposalizio della Vergine. Presentazione del restauro (19 marzo 2009)
Brera com’era: Paesaggi di Lombardia. 1817-1822, la Sala dei Paesaggi (7 aprile - 2 giugno 2009)
Il restauro del gesso della statua di Napoleone (5 maggio 2009)
Brera com’era: Il “Gabinetto dei ritratti dei pittori” di Giuseppe Bossi (11 giugno - 20 settembre 2009)
Festa per Brera (15 agosto 2009)
I Crivelli che arrivarono a Brera (15 ottobre 2009 - 15 febbraio 2010)
Brera e la guerra. L’Archivio Fotografico della Soprintendenza: documenti sul primo e sul secondo conflitto mondiale a Milano (11 novembre 2009 - 10 gennaio 2010)
Convegno sui musei napoleonici (2 e 3 dicembre 2009)
Caravaggio. L’eredità di un rivoluzionario (presentazione del documentario: 21 gennaio 2009 ore 18.00 presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo, via Romagnosi 821, Milano).
Per l’occasione è stata inoltre istituita una tessera di Abbonamento al Bicentenario, che consente ai visitatori di tornare un numero illimitato di volte a visitare la Pinacoteca in occasione delle celebrazioni, oltre a numerosi altri sconti e agevolazioni: un ulteriore invito a tornare più di una volta a vedere e riscoprire i capolavori di Brera.