Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

50 anni di Capodimonte

Salone da Ballo

Si sono chiusi in musica i festeggiamenti per il cinquantenario dell’apertura al pubblico del Museo di Capodimonte come Galleria Nazionale dello Stato Italiano, ”da tempo universalmente considerato uno dei più prestigiosi e affascinanti musei del nostro Paese, pur tanto ricco di storia e d’arte”, come ha sottolineato Nicola Spinosa, Soprintendente per il Polo Museale Napoletano, nel dare il benvenuto ai presenti. La musica, che in passato ha sempre avuto un posto importante nelle sale del palazzo, è quindi tornata a suonare. Nel Salone delle Feste I Solisti Veneti, diretti dal Maestro Claudio Scimone, hanno proposto, la sera del 22 maggio, un interessante programma che ha messo a confronto noti brani di compositori veneti e campani, protagonisti della storia della musica classica tra fine ‘600 a fine ’800: Albinoni, Vivaldi, Paganini, Cimarosa, Pergolesi, Durante e Mercadante. Alla serata musicale è stato possibile accedere solo su invito ed ha previsto, in dettaglio, il programma allegato. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Banco di Napoli e Intesa San Paolo, rientra in una vera e propria rassegna di appuntamenti che la Soprintendenza ha voluto promuovere come omaggio a Capodimonte, così come lascia chiaramente intendere il titolo dell’evento cardine dei festeggiamenti: l’imponente mostra Omaggio a Capodimonte, organizzata nello stesso Museo e conclusasi a gennaio scorso, per la realizzazione della quale hanno concorso i musei, le fondazioni e i collezionisti, italiani e stranieri, con i quali Capodimonte negli anni ha stabilito legami di proficua collaborazione. Oltre a concerti di musica classica e jazz, conferenze e proiezioni di documenti vari, i festeggiamenti del Museo hanno previsto molte altre iniziative: una serie di mostre di fotografia sul tema Uno sguardo su Capodimonte, uno sguardo da Capodimonte, una rassegna di “fumetti d’autore” sul tema del museo, una mostra monografica dedicata a Salvator Rosa e attività didattiche rivolte ai ragazzi.

Allegati