Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

A Firenze vita e opere di Anna Maria Luisa, ultima mecenate medicea

La mostra Arte e Politica. L’ Elettrice Palatina e l’ultima stagione della committenza medicea in San Lorenzorende omaggio ad Anna Maria Luisa de’ Medici Elettrice Palatina, ultima discendente del ramo granducale mediceo e autrice del “Patto di famiglia”, fondamentale documento che ha garantito la tutela e la conservazione del patrimonio dei Medici nella loro città e nel loro Stato.
La mostra, a cura di Monica Bietti, è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana con la Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, il Museo delle Cappelle Medicee e Firenze Musei. Produzione, gestione, realizzazione dell’allestimento e comunicazione sono affidate a Opera Laboratori Fiorentini – Civita Group.
L’idea dell’esposizione è nata da un progetto che nel 2012 ha visto la collaborazione tra i Musei REM di Mannheim – che hanno voluto onorare la memoria dell’Elettrice che in Germania visse e regnò a seguito del matrimonio con l’Elettore Palatino Johann Wilhelm von Pfalz Neuburg, dal 1691 al 1716 – il Museo delle Cappelle Medicee, la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’ Università degli Studi di Firenze con le Soprintendenze per i Beni Archeologici della Toscana quella per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per la Provincia di Firenze e l’Opificio delle Pietre Dure.
Il progetto portò nel 2012 alla verifica dello stato di conservazione dei resti mortali dell’Elettrice e al risanamento della sepoltura, oltre al restauro di parte dell’importante corredo funebre: tra gli esiti dell’intervento di verifica della sepoltura e delle spoglie si presenta in mostra il recupero di due medaglie d’oro, due monete e la targa dedicatoria, per la prima volta visibili al pubblico.
Il Museo delle Cappelle Medicee ha voluto rendere noti al pubblico i risultati di quella ricerca e di quei restauri con questa mostra, incentrata in particolare sugli ultimi anni di vita dell’Elettrice.
La mostra si articola in cinque sezioni che intendono presentare al pubblico la personalità della Principessa attraverso l’infanzia e gli anni giovanili al Poggio Imperiale, la giovinezza e il matrimonio con l’Elettore Palatino del Reno Johann Wilhelm nel 1691, il rientro a Firenze e l’impegno per la chiesa di famiglia. Sono anni, questi ultimi, che toccano da vicino il complesso di San Lorenzo con commissioni importanti e significative, volute dalla stessa Anna Maria Luisa, che saranno presentate alla luce di nuovi documenti “politici”: dopo il “Patto di famiglia”, nello stesso 1737 la Principessa dette infatti avvio all’ultima stagione della committenza medicea nella grande fabbrica laurenziana.
Chiude l’esposizione la sezione dedicata alla morte dell’Elettrice, avvenuta il 18 febbraio 1743, nella quale incisioni e pubblicazioni dell’epoca illustrano le cerimonie legate all’evento, i commenti e le reazioni della città e in cui sono esposti il calco tridimensionale del suo volto, le medaglie d’oro e altri oggetti rinvenuti nella tomba.

Riferimenti

Arte e Politica. L’ Elettrice Palatina e l’ultima stagione della committenza medicea in San Lorenzo
8 aprile – 2 novembre 2014
Museo delle Cappelle Medicee, Firenze