Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Al via la rassegna dell’Istituto VIVE, tra storia, arte, architettura e musica

L’Istituto VIVE – Vittoriano e Palazzo Venezia, con il supporto organizzativo di Associazione Civita, propone un fitto programma di appuntamenti con l’obiettivo di ampliare sempre di più la propria offerta e rendere i propri siti costanti luoghi di incontro culturale. Esperti, professionisti e docenti universitari nella Sala del Refettorio di Palazzo Venezia terranno infatti conferenze tra storia, arte, architettura e musica nell’ambito della rassegna Al centro di Roma, ideata dalla direttrice dell’Istituto VIVE Edith Gabrielli, che si articolerà in quattro cicli di incontri: Storie di Roma, storie d’Italia, a cura di Francesco Benigno, ordinario di Storia Moderna, Scuola Normale Superiore di Pisa, in collaborazione con la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, in collaborazione con la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea e la Fondazione Gramsci; Messi in luce. Dipinti e sculture di Palazzo Venezia a cura di Silvia Ginzburg, ordinario di Storia dell’Arte Moderna, Università di Roma Tre; Energie visive tra corpi e spazi museali, a cura di Orazio Carpenzano, preside della Facoltà di Architettura, “Sapienza” Università di Roma; Sette album per raccontare un secolo, a cura di Ernesto Assante, giornalista e critico musicale.
Si parte, quindi, con il primo ciclo Storie di Roma, storie d’Italia dedicato agli uomini e alle donne che hanno lasciato un’impronta nella storia di Roma e d’Italia: tutti e tutte decisivi nel segnare – proprio nel rapporto con Roma - il solco ambiguo e affascinante tra storia e memoria.
Il primo appuntamento è con Fernanda ALFIERI il prossimo 19 maggio in occasione della conferenza Veronica e le altre. Donne a Roma. C’è una ragazza di vent'anni in una stanza dietro la Chiesa di San Carlo ai Catinari; è l’anno 1835 e si dice sia chiusa lì dentro da mesi, e che non sia per un carattere bizzarro, o un capriccio. Potrebbe essere il diavolo. Intorno a lei Roma pullula di prelati, stranieri in Grand tour, artisti e devoti, che vorranno visitarla. Chi comprenderà il suo mistero? Altre donne passeranno di qui, altre vite. Un racconto sui vissuti e gli immaginari delle donne attraverso la storia, a partire dall’Ottocento, da quella stanza.

 

Tutti gli incontri iniziano alle ore 18.00 e sono ad ingresso gratuito.
È consigliata la prenotazione tramite piattaforma Eventbrite .
È possibile prenotare il proprio posto per ogni singolo evento in calendario.
Per il programma completo delle conferenze clicca QUI .