Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Catania, oltre 70 opere di Louise Nevelson in mostra

Conclusasi con grande successo il 21 luglio a Roma, la mostra dedicata a Louise Nevelson approda dal 28 settembre negli spazi espositivi della Fondazione Puglisi Cosentino a Catania.
Fortemente voluta, ideata e realizzata dalla Fondazione Roma - Mediterraneo e organizzata da Civita Sicilia, l'esposizione è realizzata con il patrocinio dell'Ambasciata Americana e in collaborazione con la Nevelson Foundation di Philadelphia e la Fondazione Marconi di Milano.
La retrospettiva, a cura di Bruno Corà, annovera oltre 70 opere della scultrice americana di origine russa Louise Berliawsky Nevelson, e narra il contributo che l'artista ha dato allo sviluppo della nozione plastica nella scultura del XX secolo: infatti, la sua opera si colloca tra quelle esperienze che, dopo le avanguardie storiche del Futurismo e del Dadaismo, hanno fatto un uso assiduo del recupero di oggetti e frammenti a fini compositivi.
Questa pratica, sviluppata da artisti come Picasso, Duchamp, Schwitters, nonché l'assemblage - presente anche nella scultura africana - esercitano una sensibile influenza sin dagli inizi dell'attività della giovane artista, amigrata negli U.S.A nel 1905.
La collettiva Qu'est-ce que la Sculpture Moderne?, tenutasi presso il Centre Georges Pompidou a Parigi nel 1986, consacra Louise Nevelson tra i più grandi scultori della sua epoca. L'artista seguiterà a lavorare sino alla sua scomparsa, sopravvenuta a New York due anni dopo, mentre le sue opere venivano acquisite da noti musei e collezionisti privati negli Stati Uniti e nel mondo, dimostrando come ella abbia segnato in maniera imprescindibile l'arte americana del XX secolo.
Il percorso della mostra, arricchito da foto originali e riproduzioni di importanti fotografi che ritraggono l'artista nel suo studio, ne racconta l'attività fin dagli esordi, con i disegni e le terrecotte degli anni '30, agli assemblage in legno dipinto degli anni '50, fino ai capolavori degli anni '60 - '70 e della piena maturità, con opere provenienti da importanti collezioni nazionali e internazionali.
Con questa mostra la Fondazione Roma - Mediterraneo conferma il proprio impegno per la diffusione della cultura internazionale e, in particolare, della conoscenza della personalità e del tratto figurativo di esponenti femminili che hanno apportato un contributo significativo all'arte contemporanea.

Nell'ambito della retrospettiva dedicata a Nevelson da sabato 5 ottobre prende l’avvio anche un ciclo di Conversazioni dedicate alla grande scultrice americana e realizzate con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Catania. Questo primo appuntamento è fissato per sabato 5 ottobre, proprio nell’ambito della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani: alle ore 17.00 il coordinatore scientifico della mostra Aldo Iori introdurrà al pubblico la figura di "Louise Nevelson: un'artista dalla vita avventurosa". Seguirà una visita guidata alla mostra.
Di seguito le prossime Conversazioni in programma:

Venerdì 8 novembre ore 17.00
Louise Nevelson: forme e immagini della memoria
Relatore Bruno Corà

Venerdì 29 novembre ore 17.00
Artiste nei movimenti d'avanguardia nella prima metà del XX secolo:
Natalija Goncharova, Benedetta Cappa Marinetti, Frida Khalo, Meret Oppenheim, Carol Rama, Louise Nevelson
Relatore Ornella Fazzina

Venerdì 6 dicembre ore 17.00
Le artiste americane: dal Woman’s Building per la World’s Columbian Exposition di Chicago del 1893 a Louise Nevelson, fino ad oggi
Relatore Maria Teresa Di Blasi

Venerdì 13 dicembre ore 17.00
Louise Bourgeois, Yayoi Kusama, Louise Nevelson: artiste controcorrente”
Relatore Ambra Stazzone

Ingresso gratuito alla mostra (Info: tel. 091.8887767; www.fondazioneroma-mediterraneo.it; www.civita.it) e alle Converazioni fino ad esaurimento posti disponibili (info: 095.7152118; mostranevelson@civita.it).

Riferimenti

Louise Nevelson
28 settembre 2013 – 19 gennaio 2014
Catania, Fondazione Puglisi Cosentino
Via Vittorio Emanuele, 122