Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Civita all’evento conclusivo del Festival dello Sviluppo Sostenibile

Il Segretario Generale di Associazione Civita Simonetta Giordani è intervenuto questa mattina nell’ambito della sessione “Sostenibilità, cultura e comunicazione” dell’evento conclusivo del Festival dello Sviluppo Sostenibile "Verso il 2030: una nuova generazione di idee si fa spazio" promosso da ASviS e svoltosi oggi, 20 ottobre, a Roma presso l'Auditorium di Palazzo delle Esposizioni.
La sesta edizione del Festival ha confermato l’interesse e la partecipazione sul tema dello sviluppo sostenibile da parte della società italiana, dalla quale proviene una crescente richiesta di politiche e scelte aziendali in linea con gli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, e che conducano il Paese su un percorso di sostenibilità, equità e resilienza.
“La Cultura è la nostra cifra distintiva nel mondo”, ha dichiarato Simonetta Giordani, e il ruolo che la Cultura gioca all’interno delle pratiche di sostenibilità intraprese dalle aziende e nell’ambito delle politiche museali è centrale e viene indagato nel XIII Rapporto Civita “Quando la Cultura incontra la Sostenibilità”, edito da Marsilio Editorie, realizzato grazie al sostegno di IGT, e presentato a Milano, nell’ambito del medesimo Festival promosso da ASviS, e a Roma rispettivamente il 18 ottobre e il 4 luglio scorsi.
Il Segretario Generale di Associazione Civita ha sottolineato come “le aziende abbiano un ruolo di driver del cambiamento in corso, in quanto soggetti che, a differenza delle istituzioni, possono dare un contributo in tempi rapidi”. In Italia, paese dotato di un immenso e straordinario patrimonio artistico e culturale, le imprese di maggiore successo implementano strategie che coniugano sostenibilità e cultura, presidiando i luoghi di interesse culturale e ambientale per garantire sviluppo, resilienza e competitività.
L’Associazione Civita ha monitorato, nel tempo, le attitudini delle aziende italiane ad intervenire nel settore culturale, rilevandone tendenze e trasformazioni e da questa costante osservazione emerge un’evoluzione nell’impegno delle società verso approcci più autenticamente responsabili e strategici.
La sostenibilità è ormai divenuta un pilastro della cultura aziendale, e ne ha condizionato tutti i processi interni, il modo di fare business e di comunicarlo: essere autenticamente sostenibili significa ormai travalicare la dimensione aziendale, proiettandosi sull’ascolto e sul coinvolgimento delle comunità territoriali.
Naturalmente, un ruolo di particolare rilievo sarà giocato dalle giovani generazioni, coloro che nel 2030 saranno adulti e che dovranno avere la responsabilità del futuro del nostro Pianeta. L’Associazione Civita già nel 2019 con il suo XI Rapporto "Millennials e Cultura nell'era digitale. Consumi e progettualità tra presente e futuro" ha voluto contribuire alla conoscenza delle giovani generazioni per favorire il loro coinvolgimento attivo nel mondo della Cultura, migliorando così la loro vita e costruendo una società più attiva e consapevole.

Per rivedere l'evento: www.festivalsvilupposostenibile.it, pagina Facebook ASviS, canale YouTube ASviS