Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Il Mito: a Verona il canto delle sirene di Marc Quinn

Marc Quinn, Siren, 2008, 18ct gold, 88x65x50 cm., Marc Quinn ©, Courtesy Byblos Art Gallery

Una mostra di arte contemporanea dedicata a Marc Quinn, uno degli esponenti più originali della Young British Art, tra i maggiori artisti a livello mondiale. E’ "Il Mito-Marc Quinn" che ha aperto a Verona lo scorso 23 maggio presso la Casa di Giulietta. L’esposizione, curata da Danilo Eccher e realizzata dal Comune di Verona – Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti in collaborazione con Byblos Art Gallery, è stata selezionata come evento collaterale alla 53. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia. L’iniziativa si avvale, inoltre, del contributo di Art Verona, mentre la comunicazione è curata da Civita TreVenezie e i servizi di accoglienza da Verona83.
Si tratta di una ampia selezione di opere in un evento espositivo che darà alla città una prestigiosa rilevanza internazionale, sviluppandosi lungo un percorso che coinvolgerà i principali siti storici della città con cui dialogheranno alcune grandi installazioni di Quinn, posizionate nella cornice scenografica dei monumenti più rappresentativi, da Piazza Bra a Castelvecchio, a Porta Borsari.
La coraggiosa scelta di un coinvolgimento diretto degli spazi cittadini come contenitori significativi delle opere è volta ad aumentare la partecipazione collettiva all’evento e a favorire un autentico confronto tra arte contemporanea e patrimonio culturale della città.
Il collegamento tra i luoghi fisici e ideali del percorso sta proprio nel tema scelto dal curatore e dall’artista stesso: il Mito. La volontà di collocare il nucleo centrale della mostra alla Casa di Giulietta scaturisce dal desiderio di Quinn di immergersi nello scenario della leggenda per eccellenza, celebrata dal dramma shakespeariano, degli amanti veronesi. Luogo reale, ma allo stesso tempo magico dove si coagulano tutte le chiavi di osservazione e di lettura contemporanee di un racconto divenuto patrimonio universale.
Perché, come afferma Danilo Eccher nel suo testo, “La ricerca di Marc Quinn, anche se apparentemente sembra orientata sul bagliore dell’effetto, della sorpresa, dello scandalo, in realtà vuole sfruttare l’evidenza di certi “inganni” linguistici per spezzare la spirale transitoria dell’attualità e misurarsi con il grande mistero della storia”.
Il catalogo, bilingue (ital/ingl), è pubblicato da Edizioni Charta.

Riferimenti

Il Mito - Marc Quinn
Verona, Casa di Giulietta (e altri siti della città)
via Cappello, 23
23 maggio – 27 settembre 2009