Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Il Museo del 900 compie un anno

Il 28 novembre scorso, nella Sala Fontana del Museo del Novecento di Milano, l'assessore alla Cultura Stefano Boeri ha presentato il bilancio del primo anno di attività (6 dicembre 2010-6 dicembre 2011) e i programmi per l’anno 2012 del Museo.
Sono intervenuti Giulia Amato, Direttore Centrale Cultura, Claudio Salsi, Direttore Settore Musei, Marina Pugliese, Direttore Museo del Novecento, Rosanna Cappelli, Electa, e Gaia Morelli, Civita.
Dei 365 giorni di intensa attività al Museo del Novecento, il dato più significativo è innanzitutto il numero degli ingressi, quasi 700.000, che confermano, oltre al valore della collezione, l’interesse e la voglia di cultura che si respira a Milano.
Il flusso di visitatori è stato ovviamente più consistente nei primi tre mesi di gratuità, con 453.000 presenze complessive, una media giornaliera di 4.650 ingressi e punte di oltre 8mila. La media si è comunque mantenuta intorno ai 25.000 visitatori al mese nei successivi nove mesi, anche grazie alle proposte culturali e didattiche del Museo.
Nel suo primo anno di attività, il Museo ha infatti organizzato e/o ospitato 13 esposizioni temporanee tra mostre, focus e atelier d’artista e progetti allestitivi, 14 concerti e 27 tra conferenze, presentazioni di libri e letture di opere.
Più di 36.000 persone hanno usufruito delle visite guidate, individuali o di gruppo, e partecipato ai laboratori didattici, rivolti agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Il Catalogo, in vendita presso il Bookshop del Museo, è stato il primo dei titoli Electa 2011 in numero di vendite (4.000 copie), e significativa è stata anche la vendita di Guide alle opere del Museo (7.700).
Altro punto di forza del Museo è quello della didattica, affidata a Civita e Storyville e coordinata dallo staff interno, che propone una didattica a tutto tondo utilizzando linguaggi sempre differenti con l’obiettivo di invogliare i visitatori a ritornare in Museo, seguendo stimoli sempre nuovi. A questo proposito, è da oggi on-line sul sito del Museo del Novecento una mappa gioco, che permetterà al visitatore, prima o dopo la visita al museo, di approfondire e collegare liberamente le opere della collezione attraverso associazioni di idee legate al periodo storico/artistico, alla tecnica, alla tematica o al colore.
Il successo del primo anno di attività del Museo ha permesso di gettare uno sguardo ottimistico anche sui nuovi programmi per il 2012.
Innanzitutto, entro i primi dell’anno sarà attivata, grazie a Bank of America, la saletta didattica con un “tappeto multimediale” per i bambini, attraverso il quale sarà possibile interagire e vivere esperienze sensoriali legate alle opere esposte in Museo.
Per ampliare ancora e fidelizzare il pubblico, il Museo nel 2012 lancerà la “Card del Novecento”, che prevede l’ingresso annuale gratuito e un palinsesto di incontri e appuntamenti di approfondimento sul secolo, oltre a lezioni di storia dell’arte in loco e in lingua inglese e a un corso di yoga e meditazione durante la pausa pranzo in sala Fontana.
Il Museo sta progettando, grazie al contributo di Cariplo, una serie di attività e di servizi dedicati a coloro che soffrono di disabilità uditive e visive. Un altro progetto allo studio riguarda invece modalità e servizi per favorire l’accesso al Museo da parte di migranti.
Per implementare il proprio patrimonio, il Museo nel 2012 acquisirà, grazie al contributo di Finmeccanica, l’opera “Habitat” di Luciano Fabro, mentre sono in corso trattative per l’acquisizione di un nucleo di opere di artiste quali Carol Rama e Ketty La Rocca.
Ricca e articolata sarà anche l’anno prossimo la programmazione dell’attività espositiva e, sempre a partire dal 2012, una saletta degli Archivi del Novecento sarà dedicata al centro di documentazione per le arti visive, Docva (Care of e via Farini) con materiali sui giovani artisti, consultabili in rete ed inoltre una scelta di documenti video.
Lo spazio Focus sarà dedicato a marzo al pittore Beppe Devalle, mentre a settembre, in occasione del grande evento espositivo cittadino dedicato a Fausto Melotti, Antonello Negri celebrerà l’artista nei suoi rapporti con la galleria “Il Milione”.

Durante la giornata del 6 dicembre, il Museo del Novecento festeggerà il suo primo compleanno con diverse iniziative. Per scaricare il programma clicca qui .

Allegati