Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Il “Vino Civitas” contribuisce al restauro de "La Madonna delle Grazie e dei Santi" del Perugino

Oltre 3.300 bottiglie acquistate in soli sei mesi: un bilancio 2003 decisamente positivo per il “Vino Civitas”.
Grazie alla sensibilità delle molte imprese che hanno creduto in questo progetto finalizzato a sostenere l’arte, l’Associazione è riuscita a partecipare al recupero - reso possibile anche grazie al contributo, tra gli altri, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e della Margaritelli Italia - di un prezioso affresco del Perugino:  la “Madonna delle Grazie e Santi”.
L’opera, un trittico murale conservato presso il Monastero di S. Agnese a Perugia, rappresenta forse  uno fra i più belli ma anche meno conosciuti capolavori del maestro umbro.
L’intervento di restauro è stato ultimato a fine febbraio 2004 ed ha consentito all’affresco di riemergere nella sua originalità, evidenziando alcuni particolari importanti come la tipologia della tecnica esecutiva, del disegno preparatorio e l’utilizzo di materiali particolarmente preziosi.
Realizzato dalla società Kyanos, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Culturali dell’Umbria, l’Università di Perugia–Dipartimento di Chimica e il C.N.R.-ISTM, questo recupero restituisce l’affresco al grande pubblico che potrà ora ammirarlo all’interno del monastero.
Un particolare ringraziamento alla Tenuta Caparzo, partner del progetto, e a quelle imprese che, attraverso l’acquisto del “Vino Civitas”, hanno maggiormente contribuito al successo dell’iniziativa: Energas, ALD Automotive, Aesperta, Gruppo Finelco, Prodest, Assocarta, Jaguar, IBM, Telesia Sistemi, MG Rover, Edizioni Metro, Art’è.