Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

In/Canto Branciforte, una performance plurisensoriale

Sabato 23 marzo alle ore 19 all’interno del Monte di Santa Rosalia a Palazzo Branciforte si è svolta la prima di IN/CANTO BRANCIFORTE – performance plurisensoriale tra danza, musica, arti visive, paesaggi sonori, percezioni del gusto ideata da lelio Giannetto, direttore artistico dell’Associazione per la musica contemporanea “Curva minore” e promossa da Fondazione Sicilia e Civita Sicilia. In scena Alessandra Fazzino/Vera De Propris danzattrice, Alessandro Librio suonattoreviolino, Lelio Giannetto suonattorecontrabbasso, Toni Costagliola disegnattore
IN/CANTO BRANCIFORTE è una speciale visita guidata sull’immaginazione. Visitando un museo, un palazzo storico, una galleria d’arte, un monumento a volte ci si trova un po’ da soli con se stessi, anche se la fruizione del bene è accompagnata da guide scritte o parlate. Il suggestivo spazio del Monte di Santa Rosalia a Palazzo Branciforte possiede in sé una così forte componente evocativa che sembra raccontare al visitatore una storia di storie e che ha ispirato Curva Minore a pensare uno spettacolo “dentro”.
IN/CANTO BRANCIFORTE è, nei fatti, una vera e propria installazione performativa in cui alcuni artisti/performer guideranno il pubblico in un attraversamento del luogo fisico del Monte, ma utilizzando differenti linguaggi artistici, creando forti suggestioni e atmosfere d’ambiente. È come se si entrasse in una specie di macchina del tempo azionata e gestita dai linguaggi non verbali di differente natura (movimento corporeo, suono, arti visive, paesaggio sonoro, senza escludere il linguaggio del gusto).
Il pubblico itinerante incontrerà, per ogni ala del Monte, una differente ambientazione performativa creata dai singoli artisti: ora si evocherà un canto o una musica popolare, ora una melodia ci sospenderà in un immaginario ancestrale, ora una danza ci riporterà al rituale propiziatore, o a un immaginario racconto dalle mille e una notte… di ieri e di oggi, ora alcune immagini d’arte sposteranno il fuoco visivo su contesti così lontani… così vicini. Lungo il tragitto alcuni diffusori acustici non visibili riprodurranno suoni del paesaggio sonoro immaginato al tempo della piena attività del Monte. Anche il senso del palato sarà sollecitato attraverso una delle azioni performative.
Il progetto, ideato dal compositore e contrabbassista Lelio Giannetto, Direttore artistico di Curva Minore, prevede esecuzioni di musiche originali, composte insieme al violinista Alessandro Librio, mentre alcune coreografie originali saranno realizzate dalla coreografa e danzatrice Alessandra Fazzino (alternata da Vera De Propris) appositamente per lo spazio scenografico naturale costituito dalla suggestiva struttura lignea del Monte dove, per l’occasione saranno esposte opere del pittore Toni Costagliola anch’esse realizzate secondo tecniche ideative dal forte significato evocativo. Inoltre alcuni paesaggi sonori si percepiranno in diffusione quasi a creare un rapporto di estraniante congiunzione metaforica tra densità di senso al di fuori delle tradizionali unità spazio-temporali di luogo e azione.
Dopo la prima di sabato 23 marzo, la performance sarà replicata tutti i sabati e domenica (eccetto il sabato e domenica di Pasqua 30 e 31 marzo) fino al 5 maggio sempre alle ore 19,00.

Informazioni: Le speciali performance coinvolgeranno un massimo di 30 persone a volta e pertanto è consigliabile prenotare al numero 0918887767 oppure a info@palazzobranciforte.it. Il biglietto può essere acquistato fino a 10 minuti prima presso l’Emporio Branciforte all’interno Palazzo in via Bara all’Olivella 2.

Biglietti: Ingresso intero € 10,00; ridotto sotto i 14 anni di età € 7,00

Riferimenti

IN/CANTO BRANCIFORTE
23 marzo-5 maggio 2013
Palermo, Monte di Santa Rosalia a Palazzo Branciforte