Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

La rettifica di Civita a "Striscia la Notizia"

Sabato 21 maggio scorso, durante la trasmissione “Striscia la Notizia” in onda su Canale5, i conduttori hanno letto la rettifica di Civita a proposito delle critiche mosse dal Comune di Palermo circa la gestione della Galleria d’Arte Moderna di Palermo nel servizio di Stefania Petyx andato in onda il 5 maggio 2011.
Il servizio di “Striscia la Notizia” aveva evidenziato inefficienze per le pulizie e la guardiania che non ci competono, facendo credere che oltre a questi disservizi Civita ha di fatto la concessione del patrimonio. Attraverso la rettifica Civita ha voluto precisare che non ha avuto dal Comune di Palermo una concessione dell’immobile e, come nella maggior parte dei musei italiani, a seguito di una gara pubblica, il Comune le ha affidato in appalto i servizi al pubblico che comprendono l’accoglienza, la biglietteria, la didattica e visite guidate, il bookshop, la ristorazione, l’organizzazione di convegni e conferenze. Sono state respinte, pertanto, le critiche in relazione alle utenze e ai servizi di pulizia, di sorveglianza, di vigilanza e di sicurezza che non fanno parte delle funzioni assegnate dal bando. Non sta a Civita dare risposte a questo riguardo, e non possono in alcun modo esserle imputati eventuali disservizi.
E’ stata riscontrata, inoltre, una notevole difformità tra i dati forniti nel servizio di “Striscia La Notizia” del 5 maggio e quelli reali, in particolare in merito all’importo erogato dall’Amministrazione Comunale di € 288.000 l’anno per il triennio 2010-12, importo che copre solo in parte le spese relative ai servizi garantiti da Civita sopra citati. Per l’esattezza il personale impiegato è infatti costituito da 6 dipendenti a tempo indeterminato, 5 collaboratori per la didattica e le visite guidate e 1 figura di consulente per il coordinamento delle attività.