Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Lux in nocte, a Siena la prima edizione dei Notturni dell’Opera

Nel giorno più luminoso dell’anno, il 21 giugno 2012, quello del solstizio d’estate, il Complesso monumentale del Duomo di Siena ha presentato Lux in nocte, la prima edizione dei Notturni dell’Opera con un’apertura serale straordinaria dalle 21.00 alle 23.30 delle varie sedi: la Cattedrale, la “Cripta”, il Museo dell’Opera, il Battistero. I Notturni hanno offerto suggestioni visive, “icone” nell’immaginario dei visitatori, attraverso luci e suoni per un itinerario tra fede e bellezza. La Luce, nella notte, ha fatto da guida ad una serie di percorsi che sono stati accompagnati da intermezzi musicali al fine di far apprezzare in maniera ancora più sensibile e suggestiva i capolavori artistici e l’atmosfera di arte, storia e spiritualità del complesso monumentale. Durante la serata le guide hanno illustrato le opere d’arte e sono state a disposizione nelle varie sedi, mentre gli archi dei bambini della scuola Suzuki di Siena, l’organo del Duomo e l’Unione Corale senese hanno accompagnato i capolavori tra canto e incanto. Nell’occasione è stato possibile ammirare anche il dipinto di Tiziano, Il Battesimo di Cristo, eccezionalmente prestato dai Musei Capitolini di Roma per l’esposizione Ex aqua et spiritu, nella “Cripta” sotto il Duomo, mentre in cattedrale si è assistito all’ostensione del braccio destro di san Giovanni Battista, reliquia donata dal papa Pio II alla sua città. Un omaggio allo stesso pontefice è stato offerto nella Libreria Piccolomini, dove alcune letture dai suoi Commentarii hanno dialogato con gli affreschi del Pinturicchio. Gli itinerari notturni sono proseguiti al Museo dell’Opera, dove il visitatore è stato trasportato al tempo di Duccio di Buoninsegna per cercare di scoprire quale sia stata l’ispirazione del pittore che ha realizzato la celebre Maestà. Dalla “Cripta”, alle 21.30, si è mosso inoltre un divertente percorso dedicato ai più piccoli: lungo l’itinerario sono stati mostrati animali veri e fantastici che compaiono nelle pitture e nelle sculture. La visita è terminata nel laboratorio con una serie di giochi didattici. La serata ha previsto anche la salita al Facciatone sopra il Duomo Nuovo per un insolito panorama notturno di Siena.
L’evento è stato promosso dall’Opera della Metropolitana di Siena e dall’Arcidiocesi di Siena - Colle di Val d’Elsa – Montalcino e organizzato dalla società Opera.