Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Milano, proroga della riapertura della Sala delle Asse e di “Leonardo mai visto”

Prorogate a Milano fino al prossimo 19 aprile la riapertura della Sala delle Asse e “Leonardo mai visto”.
Dallo scorso 16 maggio, data della straordinaria riapertura della Sala, più di 200mila visitatori hanno già preso parte alle iniziative legate al programma “Leonardo mai visto” al Castello Sforzesco. Il programma fa parte del palinsesto “Milano Leonardo 500”, promosso e realizzato da Comune di Milano|Cultura e Castello Sforzesco, con il sostegno di Intesa Sanpaolo in stretta connessione con il Comitato territoriale “Milano e l’eredità di Leonardo 1519 – 2019” e in collegamento con il Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, ed è prodotto da Civita Mostre e Musei.
La riapertura della Sala delle Asse dopo sei anni di restauri e il multimediale “Sotto l’ombra del Moro” hanno incantato il pubblico che ha molto apprezzato anche gli altri eventi del ricchissimo programma: il multimediale “Leonardo a Milano” e le raffinate mostre dossier allestite in Sala dei Ducali. Per questo il Comune di Milano ha deciso di prorogare l’apertura della Sala e le iniziative collegate fino al 19 aprile 2020.
Dal 24 gennaio al 19 aprile 2020, una mostra-dossier a cura di Pietro C. Marani e Alessia Alberti, dal titolo “L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi”, presenterà al pubblico il foglio ri-scoperto - custodito presso il Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco e mai presentato al pubblico, attribuito con certezza alla bottega di Leonardo - il Salvator Mundi del Salaì e altri disegni. Un’esposizione sui temi e dei soggetti che Leonardo metteva a disposizione nel suo atelier perché fossero studiati, copiati e diffusi. Collocandosi accanto alla Sala delle Asse, il pubblico potrà immergersi all’interno dell’organizzazione del lavoro e del cantiere che ha realizzato anche la decorazione della grande Sala, dove sicuramente sono stati all’opera alcuni dei migliori allievi del Maestro.
Dal 31 gennaio al 19 aprile 2020, il Castello Sforzesco proporrà anche un altro interessante affondo su Leonardo da Vinci, approfondendo un affascinante aspetto del genio vinciano: la sua scrittura. Si intitola infatti “Una scrittura allo specchio. I segreti della sinistra mano di Leonardo” la mostra che Isabella Fiorentini, Funzionario Responsabile della Biblioteca Trivulziana, allestirà nella Sala del Tesoro a partire da gennaio.
La mostra ripercorre alcune fasi della formazione del genio vinciano attraverso un’analisi della sua scrittura: uno specchio in grado di restituirci le componenti fondamentali di una cultura personale sviluppatasi tra ambiente famigliare, apprendistato in bottega e frequentazione delle corti. I ‘segreti’ richiamati nel titolo della mostra non sono quindi i contenuti magici e misteriosi evocati erroneamente dalla mitografia vinciana ma quei tratti grafici dei manoscritti vinciani che, se correttamente interpretati, possono contribuire a una migliore comprensione della formazione e della cultura di Leonardo.

Riferimenti

Sotto l’ombra del Moro. La Sala delle Asse
Milano, 16 maggio 2019 – 12 gennaio 2020  PROROGATA AL 19 aprile 2020
Castello Sforzesco, Museo d’Arte Antica, Sala delle Asse

Intorno alla Sala delle Asse. Leonardo tra Natura, Arte e Scienza 
Milano, 16 maggio 2019 – 18 agosto 2019  PROROGATA AL 19 aprile 2020
Castello Sforzesco, Museo d’Arte Antica, Sala dei Ducali

Leonardo a Milano
Milano, 16 maggio 2019 – 12 gennaio 2020   PROROGATA AL 19 aprile 2020
Castello Sforzesco, Museo d’Arte Antica, Sala delle Armi