Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Milano. Cultura e trasformazione urbana. Una città in evoluzione.

Politiche culturali e sviluppo urbano sono state al centro del convegno “Milano. Cultura e trasformazione urbana. Una città in evoluzione”, organizzato dall’Associazione Civita e dalla Camera di Commercio di Milano e svoltosi venerdì scorso a Milano, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Affari ai Giureconsulti. L’incontro, che si è svolto alla presenza di Pier Andrea Chevallard, Segretario Generale Camera di Commercio di Milano, e Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano, ha tratto spunto dal IX Rapporto Civita, dal titolo CITYMORPHOSIS Politiche culturali per città che cambiano - curato da Marco Cammelli, Professore di Diritto amministrativo presso l’Università di Bologna e Presidente della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e Pietro Antonio Valentino, Docente di Economia Urbana presso l’Università di Roma “La Sapienza” ed edito da Giunti Editore – incentrato sul rapporto tra città e Cultura: un tema strategico per la definizione di politiche innovative e sostenibili, capaci di generare valore e qualità della vita, fornendo una concreta opportunità per uscire dalla crisi economica che attanaglia in particolare il mondo Occidentale.
In questa occasione, esperti e rappresentanti delle Istituzioni, delle imprese e del mondo della Cultura, sono stati chiamati a confrontarsi sul ruolo strategico che, quest’ultima, può rivestire nella crescita e nella ridefinizione urbana di una città come Milano che, come si evince dal volume, sembra emergere, fra i nostri centri, come la più “creativa”, nonché quella che maggiormente sembra puntare sulla Cultura come settore trainante di un nuovo modello imprenditoriale.
Arte, design, impresa, moda, spazi culturali e grandi eventi: simboli dello stile di una città in continua evoluzione e dalla forte vocazione cosmopolita nonché elementi capaci di produrre effetti concreti in termini di benessere, integrazione e crescita per il tessuto sociale ed economico locale. Questi i principali temi intorno ai quali è stato animato il dibattito diviso in due sessioni; una prima - introdotta e moderata da Pietro A. Valentino - incentrata sulle politiche pubbliche di sviluppo urbano ed una seconda dedicata al ruolo e alle iniziative dei privati in ambito culturale, moderata da Sergio Enrico Rossi, Dirigente Area Sviluppo del Territorio e del Mercato della Camera di Commercio di Milano.
“La Camera di Commercio è da sempre attenta alla dimensione culturale di Milano – ha detto Pier Andrea Chevallard, Segretario Generale Camera di Commercio di Milano - Crediamo che la cultura rappresenti una leva fondamentale per lo sviluppo economico e qualitativo del nostro territorio e del sistema delle imprese che vi operano”.
“Secondo le analisi condotte dal nostro Centro Studi – commenta Bernabò Bocca, Vice Presidente Associazione Civita – le Industrie Culturali e Creative, dal punto di vista occupazionale, in un triennio hanno risentito meno della crisi in atto rispetto agli altri comparti (con una contrazione di addetti pari a -1,6% contro un -2,5% registrato complessivamente nel settore privato). In tale contesto, Milano si pone come centro della creatività e questo convegno ben si inserisce in un ambiente fertile per la crescita delle idee e della cultura”.
“L’investimento in cultura - ha dichiarato Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano – è importante per la comunità perché accresce il patrimonio cognitivo come leva fondamentale per lo sviluppo economico. Per Expo vogliamo costruire un ‘brand iconico’ di Milano e valorizzare le principali opere d’arte come ‘cluster iconici’ intorno alle quali articolare l’intera vita della città durante i sei mesi della manifestazione”.

Riferimenti

Convegno “Milano. Cultura e trasformazione urbana. Una città in evoluzione”
venerdì 17 maggio 2013, h. 9.30
Milano, Camera di Commercio di Milano – Sala Colonne
Palazzo Affari ai Giureconsulti
Piazza Mercanti, 2

Gallery

Allegati