Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Palermo: arriva ZAC! ripartono i cantieri

Ripartono in grande stile le attività all’interno dei Cantieri culturali alla Zisa. Domenica 16 dicembre si sono avviate numerose nuove iniziative che si aggiungono a quelle già esistenti e renderanno ancora più vivi e brulicanti di energie gli enormi spazi delle ex Officine Ducrot per troppo tempo sottoutilizzati.
Con un nome tutto nuovo, ZAC – Zisa Zona Arti Contemporanee, apre finalmente al pubblico il tanto atteso spazio che il Comune di Palermo ha destinato, appunto, alle arti contemporanee.
Ieri, con il Sindaco e l’Assessore alla Cultura Francesco Giambrone, che ha coordinato la macchina organizzativa insieme con Civita Sicilia, ad aprire le porte sono stati simbolicamente 80 giovani artisti selezionati dal Comitato Scientifico appositamente creato dall’Amministrazione Comunale.
Zisa, Zona Arti Contemporanee, padiglione dei Cantieri Culturali alla Zisa concepito molti anni fa come sede del Museo d’Arte Contemporanea della Città di Palermo, apre oggi con una idea/progetto più aderente al momento storico attuale della cultura nel Paese: non un Museo tradizionale ma un luogo dai confini aperti e costantemente in definizione, una Zona appunto, com’è il territorio stesso della creatività attuale.
L’apertura di ZAC, dopo l’iniziale simbolico momento di riappropriazione di uno spazio pubblico ultimato da tempo e sino a oggi precluso alla città, ha l’ambizione di divenire il centro di produzione culturale della Città di Palermo per le arti contemporanee.
La prima iniziativa di Zisa Zona Arti Contemporanee è il progetto/laboratorio “Artisti per ZAC”, un’azione performativa, un work in progress in cui gli artisti sono invitati per tre mesi alla condivisione di uno spazio, di una temporalità e di un progetto per Palermo. L’intervento occuperà l’intero percorso perimetrale del grande hangar delle Ex-Officine Ducrot con i tempi, i modi e i linguaggi che sono loro propri; intrecceranno le loro presenze in un’opera plurale che diventa emblema di una tensione dialogica tra il loro lavoro e la città: un confronto ineludibile e necessario anche in rapporto a una condizione, come quella attuale, ricca di incontri e conflitti.
Fino al 15 marzo 2013 sarà possibile per il pubblico visitare i laboratori di “Artisti per ZAC” tutti i giorni dalle ore 18.00 alle 20,00. Dal 16 marzo al 16 Giugno 2013 sarà in mostra l’ opera realizzata.
Per la giornata inaugurale del 16 dicembre 2012, ZAC ha disegnato un allestimento dedicato agli artisti, una “Artville luminosa” perimetrata sugli studi di ciascuno, come segno forte della loro presenza nello spazio espositivo, curato da ZisaLab, un laboratorio di laurea della Facoltà di Architettura coordinato da Giuseppe Marsala.
L’Amministrazione Comunale e il Comitato Scientifico dedicano l’apertura di ZAC all’artista e amico Andrea Di Marco, recentemente scomparso.

Orari:
ingresso gratuito fino al 15 Marzo 2013
dal lunedì alla domenica dalle 18,00 alle 20,00

Informazioni:
tel. +39 0918431605, email info@palermocultura.it, www.palermocultura.it

Riferimenti

ZAC - Zisa Zona Arti Contemporanee
Apertura: 16 dicembre 2012, h. 17,00
Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa
via Paolo Gili, 4