Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Palermo, oltre 60 opere di Bazan in mostra alla GAM

Con la personale di Alessandro Bazan “ Moderna” che ha aperto al pubblico il 17 marzo la Galleria d’Arte Moderna di Palermo, in collaborazione con ArsMediterranea, prosegue il ciclo di progetti espositivi dedicati all’arte contemporanea. In mostra circa sessanta opere inedite, frutto degli ultimi anni di lavoro, che rappresentano un punto di svolta rispetto alla ricerca precedente dell’artista.
La mostra, a cura di Francesco Gallo Mazzeo, è promossa e ideata da Comune di Palermo - Settore Cultura, Distretto Culturale di Palermo, ed organizzata da Associazione culturale Ars Mediterranea, C&S eventi e congressi. A Civita Sicilia, che gestisce i servizi della Galleria, è stata affidata la comunicazione dell’iniziativa.
Con la sua pittura - schizzante, ironica, rabbiosa, costruita sempre sulla lamina tagliente di una memoria storica della tradizione, rappresentativa e speculare delle cose e di noi tutti - Bazan introduce ad una sua personalissima visione del mondo in cui la singolarità corrisponde ad un progetto narcisistico del sé, la coralità si manifesta come paradosso di una lente che ingrandisce i particolari e gli invisibili, e tratta il senso comune come una rimozione del profondo.
Le sue figure immobili, hanno i tratti tipici di una teatralità del tutto involontaria, vissuta più come trama antropologica che come segno di una volontà visibile o immaginabile. E sono sole anche quando - costituite in cori di falso movimento - fingono di conoscersi. Ricordi che diventano memoria, confluiti nel grande recipiente dell’immaginario e variamente mescolati, dettano la storia di tutti e di nessuno.
Il catalogo, edito da Flaccovio Editore con testi di Francesco Gallo Mazzeo e Francesco Galluzzi, contiene inoltre un’intervista di Vincenzo Profeta.

Riferimenti

Moderna
di Alessandro Bazan
17 marzo - 30 aprile 2012
Palermo, Galleria d’Arte Moderna
via Sant’Anna, 21