Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Presentato a Roma il Premio “Arturo Ghergo”

Il 14 gennaio è stata presentata a Roma, presso l’Associazione Civita, la prima edizione del Premio “Arturo Ghergo”, un’iniziativa dedicata al fotografo Ghergo dall’amata città natale, Montefano, e promossa nell’ambito del progetto Regionale del Distretto Culturale Evoluto delle Marche, A.M.A.M.I. di cui l’UNICAM - Università di Camerino è capofila.
Promotore del progetto è il Comune di Montefano con la collaborazione di Civita Cultura per la parte organizzativa.
Il curatore del Premio, Denis Curti, durante la presentazione, ha sottolineato come “occuparsi di fotografia oggi significhi occuparsi del mondo e della memoria”, poiché “le cose esistono solo se fotografate” specificando inoltre che questa iniziativa “giocherà un ruolo importante nel processo di studio e sistematizzazione della fotografia”.
Il Premio è strutturato attraverso la formula “ad invito”. I membri della commissione avranno il compito di proporre due nomi ciascuno all’interno delle sezione giovani autori e un nome nella sezione premio alla carriera.
L’iniziativa aspira a far rivivere l’interesse per la fotografia proprio in quei luoghi che Arturo Ghergo lasciò da giovane, spinto da un’ostinata e favolosa passione, e vuole aprirsi al mondo della fashion photography che riesce ad interpretare e ad esprimere un punto di vista sul mondo. La linea tematica per questa prima edizione sarà “la strada”, a sua volta intesa come il set fotografico in cui muovere i fili di una rappresentazione tra realtà e finzione, dove l’ambiente urbano si fonde con lo shooting di moda.
Nella prima metà del XX secolo, il fotografo marchigiano lasciava Montefano e giungeva a Roma dove, ben presto, conobbe la seduzione del cinema, delle sue luci e delle sue finzioni. In pochi anni il suo sguardo si distinse per l’ideale di bellezza e di eleganza che riusciva a comunicare sulla messa in scena o dietro le quinte di un film, dove i volti e le pose assumevano la raffinatezza del glamour. La visione che Arturo Ghergo fece propria riuscì a diffondersi come una leggenda, perché leggeva negli animi della gente e interpretava i gusti e la cultura di un’epoca. Così le sue fotografie hanno contribuito a modellare e a diffondere quel gusto e quello stile che ben presto avrebbero distinto la moda italiana nel mondo, a partire dai primi anni venti.
L’iniziativa, come ha spiegato Simona Teoldi, Responsabile del progetto Regionale del Distretto Culturale Evoluto delle Marche, è un “incrocio tra creatività e arte come peculiarità del nostro territorio”.
Ed è in onore di tale sapiente contributo che il Premio si rivolge, da un lato, ai nuovi talenti dell’arte fotografica (sezione “fotografia emergente”) e, dall’altro, a noti e affermati fotografi (sezione “riconoscimento alla carriera”). L’obiettivo è quello di premiare la capacità della fotografia di fondere la società contemporanea insieme ai valori etici ed estetici, propri della moda.
I vincitori del premio saranno invitati ad esporre a Montefano dal 18 aprile al 27 settembre 2015.

Riferimenti

Presentazione del Premio “Arturo Ghergo”
Roma, 14 gennaio 2015 ore 12:00
Associazione Civita – Sala Gianfranco Imperatori
Piazza Venezia, 11