Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

“Progetto Obama”, un modello di cambiamento

L’elezione di Barack Obama a Presidente degli Stati Uniti d’America ha aperto nuove speranze non solo per l’America ma per il mondo intero. “Progetto Obama” è il titolo dell’incontro promosso da Ferpi e dall’Associazione Civita, che si è tenuto il 10 febbraio scorso presso l’Ara Pacis di Roma.
Per affrontare il tema, legandolo anche al ruolo che il nuovo Presidente potrà avere nella risoluzione della questione meridionale, sono stati invitati a discutere Lucio Caracciolo, Direttore di Limes, Marta Dassù, Direttore Generale-Attività Internazionali di Aspen Institute Italia e Giovan Battista Verderame, Direttore Generale per i Paesi delle Americhe del Ministero degli Affari Esteri. Introduce Gianfranco Imperatori, Segretario Generale Associazione Civita. Modera l’incontro Gianluca Comin, Presidente FERPI e Direttore Relazioni Esterne di Enel.
Abbiamo un ruolo importante nel garantire che coloro che vivono nella paura e nel bisogno oggi possano vivere con dignità e opportunità domani”: sono le parole che Obama pronunciò in occasione del suo discorso al Consiglio degli Affari Esteri americano. E proprio partendo da quel discorso, che racchiude tutta l’essenza del suo progetto, i relatori analizzano le possibilità di cambiamento e gli scenari che si profilano per il mondo intero.
Un’occasione per mettere a confronto le esperienze politiche e di relazioni internazionali, un binomio che vede, proprio in Obama, l’emblema del cambiamento.

Scarica l'invito allegato
Scarica il testo dell'intervento del Prof. Gianfranco Imperatori, Segretario Generale Associazione Civita

Riferimenti

Ara Pacis
Roma, Lungotevere in Augusta
martedì 10 febbraio 2009

Orario: ore 16.00
Biglietto: ingresso libero

Allegati