Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Roma, Il ruolo dell’arte e della cultura nella comunicazione pubblicitaria

Il ruolo dell’arte e della cultura nell’ambito della comunicazione pubblicitaria è stato al centro del convegno Arte, Italia e pubblicità. Comunicare meglio, comunicando il bello, svoltosi oggi, 4 dicembre, presso la sede romana dell’Associazione Civita e organizzato dalla stessa Associazione e dall’UPA-Utenti Pubblicità Associati.
L’incontro si è aperto con i saluti di Gianni Letta, Presidente Associazione Civita, e Carlo Tamburi, Direttore Italia Enel e Presidente Comitato “Marketing e Cultura” Associazione Civita, e con l’introduzione di Lorenzo Sassoli de Bianchi, Presidente UPA - Utenti Pubblicità Associati.
Il convegno, moderato dal giornalista Daniele Chieffi, è proseguito con gli interventi di Alfredo Accatino, Chief Creative Officer Filmmaster, Lavinia Biagiotti Cigna, Presidente e CEO di Biagiotti Group, Lorenzo De Rita, Docente Ingegneria delle Idee - Visiting Professor Politecnico di Torino, Luca Josi, Brand Strategy Media & Multimedia TIM, Giuseppe Lavazza, Vice Presidente Gruppo Lavazza, Matteo Rovere, Regista e produttore, Groenlandia Film, Alberto Salvadori, Direttore ICA Milano - Istituto Contemporaneo per le Arti, Paolina Testa, Avvocato FTCC Studio Legale Associato. Le conclusioni sono state affidate ad Anna Laura Orrico, Sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
La Pubblicità nasce da una costola dell’Arte -Toulouse Lautrec disegnava réclame per il Moulin Rouge; il Futurismo chiamava i manifesti “quadri pubblicitari”; De Chirico definiva il muro tappezzato di pubblicità una sorpresa metafisica; Depero la teorizzava come una forma d’arte popolare che vive nelle strade; fino alla Pop Art che incarna la società dei consumi.
Nonostante oggi la comunicazione corra il rischio di confinarsi in un algoritmo con un po’ di intelligenza artificiale, molto spesso il mondo dell’arte e quello della comunicazione d’impresa si incontrano per produrre il fattore più potente per l’attenzione umana: l’emozione.
Su iniziativa dell’Associazione Civita, nell’ambito delle attività comuni, UPA ha costituito - sul canale YouTube UpAdvertisinGraffiti - una playlist specifica di video pubblicitari che integrano la comunicazione commerciale a elementi simbolici riconducibili all’arte, alla cultura, e alla bellezza paesaggistica italiana.
Sul rapporto fra arte, cultura e pubblicità si discuterà nella tavola rotonda per mettere in luce le opportunità, le difficoltà, le potenzialità di un linguaggio comune.

Riferimenti

Arte, Italia e pubblicità. Comunicare meglio, comunicando il bello
Roma, 4 dicembre 2019 ore 10.00
Associazione Civita - Sala Gianfranco Imperatori
Piazza Venezia, 11

 

Allegati