Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Roma, al via i ritratti fotografici di "Exactitudes"

Ari Versluis & Ellie Uyttenbroek - www.exactitudes.com

Il 14 febbraio si è aperta al pubblico la mostra Exactitudes: uguali, differenti, un progetto presentato, per la prima volta in Italia, dalla Provincia di Roma e costituito da una serie di ritratti fotografici multipli realizzati dai giovani artisti olandesi Ari Versluis e Ellie Uyttenbroek.
Dopo il grande successo internazionale, riscosso con le esposizioni di Parigi, Berlino, Londra, Toronto, Buenos Aires, New York ed altre città in tutto il mondo, è possibile ora ammirare la mostra a Roma, nelle sale di Palazzo Incontro, storica sede della Provincia di Roma, fino al prossimo 26 aprile.
L’esposizione, curata da Caroline Siobhan Ryan – Pi Art e la cui organizzazione e comunicazione sono state affidate a Civita, sottolinea l’apparente contraddizione tra identità e uniformità, presentando tutte le 112 serie di Exactitudes - contrazione dei termini inglesi exact e attitude, traducibile in “stesso atteggiamento”, “stessa posa” - che Ellie ha chiamato la loro “collezione di farfalle”.
In Excactitudes il duo olandese, registrando i loro soggetti in un’identica cornice, con pose simili e uno specifico codice d’abbigliamento, realizza un archivio quanto più scientifico e antropologico dei tentativi fatti dalle persone per distinguere se stessi dagli altri, assumendo un’identità di gruppo specifica. Sposine, teenager, moicani, vagabondi, fan del tatuaggio, macellai e molto altro… Una fantastica enciclopedia fotografica che raccoglie tutti gli stili, i modi di vestire e le tendenze degli ultimi anni, raggruppandoli in modo davvero originale.
I due artisti, da sempre interessati ai “dress codes” (codici d’abbigliamento), hanno sviluppato nel corso degli ultimi quattordici anni delle micro-raccolte tematiche per luogo e tempo. La loro collaborazione, iniziata fin dall’ottobre 1994, si ispira ad un interesse comune rivolto a questi codici relativi a diversi gruppi sociali, sistematicamente documentati nelle diverse identità. La loro ricerca si ispira ai luoghi eterogenei e multiculturali scoperti nelle strade di Rotterdam, New York, Parigi, Milano e Pechino.
Attraverso le loro fotografie Versluis e Uyttenbroek esprimono “…una verità semplice ma di straordinaria importanza…”, come afferma il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, secondo il quale “tutti i cosiddetti ‘uguali’ sono diversi tra loro. O meglio: sono persone con storie, culture, religione, gusti e orientamenti sessuali propri. Di questa ricchezza non bisogna aver paura perché è un valore … avere paura di per sé delle diversità significherebbe avere paura di noi stessi, perché ciascuno di noi è, a suo modo, diverso da qualcun altro.”

Exactitudes: uguali, differenti
Roma, Palazzo Incontro
Via dei Prefetti, 22
14 febbraio - 26 aprile 2009

Biglietto: ingresso gratuito
Orario: 10.00 – 19.00, tutti i giorni escluso il lunedì
Sitointernet: www.provincia.roma.it; www.exactitudes.com

Gallery