Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Roma, cerimonia a favore degli scambi culturali italo-francesi

Jean Marc de La Sablière e Albino Ruberti

Una cerimonia si è tenuta l’11 ottobre scorso presso l’Ambasciata di Francia in Palazzo Farnese a Roma in seguito alla mostra Palazzo Farnese, dalle collezioni rinascimentali ad Ambasciata di Francia.
Dopo lo straordinario successo di pubblico e la sentita risposta delle istituzioni che hanno promosso l’iniziativa, prima fra tutti l’Ambasciata di Francia, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali italiano, tutti i musei prestatori e le istituzioni locali che hanno patrocinato la mostra, Palazzo Farnese ha accolto una cerimonia alla presenza dell’Ambasciatore Jean Marc de La Sablière, del curatore della mostra Francesco Buranelli, dell’amministratore delegato di Civita Servizi Albino Ruberti e del presidente della Fondazione Nuovi Mecenati Luigi Guidobono Cavalchini.
Si è così celebrato il successo dell’iniziativa franco-italiana che ha portato alla realizzazione di un utile di mostra significativo. Come concordato con l’Ambasciata di Francia in Italia sin dall’inizio, Civita ha conferito parte di questo utile, per un importo pari a 137.000 Euro, alla Fondazione Nuovi Mecenati, Fondazione con sede in Roma che promuove progetti di carattere culturale nell’ambito della cooperazione franco-italiana. Tale gesto contribuirà a favorire gli scambi culturali già intensi tra i due Paesi.
Un accordo e un’azione concreta che si collocano nell’ambito della cooperazione culturale e che hanno come principio fondante il reinvestimento degli utili generati da eventi culturali di altissimo livello in nuovi progetti culturali di stampo internazionale. Un gesto concreto per la valorizzazione dei beni culturali che da sempre Civita ha sostenuto nell’ambito della corretta gestione del patrimonio culturale.