Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Terni, al via la 7^ edizione del Festival Internazionale della creazione contemporanea

Dal 13 al 23 settembre torna il Festival Internazionale della Creazione Contemporanea di Terni alla sua settima edizione e che, come ogni anno, presenterà una selezione dei migliori artisti italiani, affermati ed emergenti, e un importante talent scouting di proposte internazionali per la prima volta presentate in Italia.
Il festival è un progetto di INDISCIPLINARTE in collaborazione con TSU – Teatro stabile dell’Umbria, ACT – Arte Cultura Terni, Associazione DEMETRA - Centro di Palmetta. Inoltre, riceve il contributo di MIBAC – Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo, Regione Umbria, Comune di Terni, Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni. A Civita è stato affidato il supporto all’organizzazione e l’ufficio stampa.
Nel corso delle precedenti edizioni ha lavorato sulla costruzione di un’esperienza che fosse di volta in volta ludica, emozionale, immaginifica, individuale. Quest’anno la dimensione esperienziale del singolo arretra a favore di una dimensione politica e comunitaria del teatro e della scena.
Non si tratta, quindi, di un festival dalla matrice esclusivamente politica o civile, ma spettacoli che cercano di offrire un diritto di cittadinanza alla scrittura scenica in tutte le sue declinazioni più o meno contaminate di generi e formati, alla ricerca di un senso dello stare in scena oggi. Un festival “politico” nel senso più alto di questa parola, non un festival “civile” o “civico”, ma uno sguardo sul mondo e sul senso di prendere una posizione. In questo senso grande spazio avranno proposte artistiche radicali, che pongono al centro del discorso la responsabilità di una scelta.
“Up to you” è il titolo dell'edizione 2012, punto di partenza per una riflessione sul ruolo e la responsabilità dell’arte e dell’individuo nel momento di costruzione della scena politica del futuro, tra crollo delle vecchie ideologie e nascita di nuovi sistemi.
Il Festival coinvolge artisti e attivisti che nel loro lavoro ricercano nuove strategie politiche, indaga il ruolo dello spettatore nelle dinamiche di potere della scena, con la ferma convinzione che ci sia sempre più bisogno di "prendere parte", nel doppio senso di "partecipare" e di "scegliere". Duranmte la manifestazione la città verrà invasa e abitata in modo multidimensionale e innovativo con l’intento di ridefinire, grazie all’intervento artistico, l’identità della città stessa, che affronta una continua e delicata trasformazione identitaria.
Il centro festival risiede nel CAOS Centro Arti Opificio Siri, il nuovissimo polo culturale della città di Terni nato sulle ceneri di una fabbrica chimica dismessa negli anni ’80 e che oggi è un centro di produzione e fruizione artistica, composto da 6000 m2 di ambienti espositivi, performativi, di spettacolo, laboratorio e discussione.
La città farà da protagonista in questa edizione con la sua dimensione politica, di aggregazione e socializzazione, grazie alla scelta di interventi capaci di tenere insieme e far dialogare i valori storici e potenziali dei luoghi: la memoria, la natura, il paesaggio, l’identità di una città e i riflessi delle culture tecnologiche e urbane che la circondano. In questo senso verranno usati spazi pubblici e spazi aggregativi, spazi domestici e spazi di comunità a servizio delle proposte artistiche presentate.

Per il programma completo e aggiornato: www.ternifestival.it

Riferimenti

7^ edizione del Festival Internazionale della creazione contemporanea
Terni, 13 - 23 settembre 2012