Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Tesori aperti per le Giornate Europee del Patrimonio 2008

Museo di Capodimonte

Sono stati numerosi i musei i cui servizi sono gestiti da Civita Servizi e che sono stati coinvolti nell’iniziativa delle Giornate Europee del Patrimonio 2008, organizzata per sabato 27 e domenica 28 settembre dal Ministero per i beni e le attività culturali in collaborazione con il FAI-Fondo per l’Ambiente Italiano e Autostrade per l’Italia.
A Milano il Cenacolo Vinciano e la Pinacoteca di Brera; a Vicenza le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo con un’importante raccolta dedicata al Settecento veneziano e un’accurata selezione di icone russe, che ha offerto anche l’opportunità di visite guidate gratuite. Ed ancora a Venezia le Galleria dell’Accademia, la Galleria G. Franchetti alla Cà D’Oro e il Museo d’Arte Orientale, che hanno offerto anche visite guidate gratuite; a Verona il Museo di Castelvecchio, Palazzo Forti – Galleria d’Arte Moderna con anche visite guidate gratuite, il Museo di Storia Naturale e la Tomba di Giulietta. Molti altri sono stati i siti gestiti da Civita coinvolti nell’iniziativa: a Tarquinia e a Cerveteri le necropoli etrusche con i rispettivi Musei; a Roma la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea ed il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. A Napoli il Museo di Capodimonte, il Museo di San Martino, il Museo Duca di Martina e le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale di Intesa Sanpaolo che ospita l'estremo capolavoro della stagione artistica di Caravaggio, il “Martirio di Sant’Orsola”: tutti hanno proposto anche visite guidate gratuite ad importanti capolavori ivi conservati come le stampe autografe di Salvator Rosa e la pala di Pintoricchio l’“Assunzione della Vergine” esposti a Capodimonte, i ritratti “La Principessa di Sant'Antimo” di Francesco Hayez e “Garibaldi e Roma” di Domenico Russo al Museo di San Martino e quello di “Lucia Migliaccio duchessa di Floridia” di Vincenzo Camuccini al Museo Duca di Martina.
Anche le mostre La Lupa e la Sfinge. Roma e l'Egitto dalla storia al mito in corso a Roma al Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo, organizzata e promossa da Civita Servizi, e La chitarra. Quattro secoli di capolavori”, in corso ad Alessandria a Palazzo del Monferrato e che si avvale della collaborazione di Civita, hanno aperto gratuitamente le loro porte.
Apprezzare i grandi tesori europei e l’unità culturale che è alla base del patrimonio europeo. Questo è stato l’obiettivo delle GEP, per le quali quest’anno è stato scelto il tema “Le Grandi Strade della Cultura. Viaggio tra i Tesori d’Italia”, a dimostrazione di come i grandi percorsi stradali, lungo i quali si è sviluppata la storia del nostro Paese, rappresentino i luoghi dell’incontro tra diverse civiltà e culture e permettano la conoscenza del territorio e dei tesori in esso conservati.
L’Italia ha partecipato all’iniziativa, considerata il più importante appuntamento dedicato al patrimonio culturale del nostro Continente, con l'apertura gratuita di oltre 1.000 siti culturali, a cui si sono aggiunte oltre 250 realtà individuate da FAI e Autostrade per l'Italia lungo i principali percorsi autostradali.
Due giorni quindi intensi, dedicati alla cultura con visite guidate a musei e palazzi aperti per l'occasione, molti dei quali abitualmente chiusi al pubblico, presentazioni di eventi e restauri, concerti, convegni e itinerari naturalistici.