Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Un progetto per la Via Emilia, lungo nuovi percorsi archeologici

Ieri crocevia di popoli, linea di confine e decumano massimo della città-regione, oggi occasione di valorizzazione anche in chiave turistica dell’intero territorio, la Via Emilia è la Mater regionis che ha segnato la storia e l’identità dell’Emilia Romagna e lungo il cui asse, che corre tra Rimini e Piacenza, si sono sviluppati i principali capoluoghi regionali, città di antiche origini oggi moderni centri economici e culturali, ma anche i molti piccoli centri, disseminati ai margini del suo percorso, verso l’Appennino o verso il Po.
Se ne è discusso il 24 novembre scorso a Rimini, punto di partenza dell’antica consolare,in un Convegno promosso dall’Associazione Civita con il sostegno di otto Fondazioni bancarie dell’Emilia Romagna (Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su Pegno di Busseto, Fondazione Cassa di Risparmio di Reggio Emilia Pietro Manodori, Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione di Piacenza e Vigevano), con l’intento di offrire un'occasione di approfondimento e confronto e favorire la diffusione di nuovi itinerari culturali, ponendo le basi per la creazione di una vera e propria “rete archeologica del territorio”.
Molti gli interventi che hanno animato il Convegno, moderato da Aldo Balzanelli, giornalista de La Repubblica. Dal Presidente della Fondazione Carim Alfredo Aureli, al Presidente dell’Associazione tra Casse e Monti dell’Emilia-Romagna Fabio Roversi Monaco e al Segretario Generale dell’Associazione Civita Albino Ruberti.
Jacopo Ortalli, Professore di Archeologia classica e di Archeologia della città e del territorio dell’Università di Ferrara, e Franco Farinelli, Professore di Geografia della Comunicazione dell’Università di Bologna, hanno raccontato l’evoluzione storica e del paesaggio dell’antica Via attraverso una suggestiva narrazione per immagini. Alla tavola rotonda che è seguita sono intervenuti interlocutori istituzionali e imprenditoriali sul tema della valorizzazione in chiave turistica del patrimonio archeologico. I lavori si sono chiusi con l’intervento di Alberto Ronchi, Assessore alla Cultura della Regione Emilia Romagna.
Il Convegno è parte di un progetto più ampio, che attraverso la definizione di veri e propri itinerari turistici “a tema” sulle tracce della Via Emilia, affida all’antica consolare una nuova centralità e nuove valenze economiche, sociali e culturali che presuppongono la partecipazione di tutti gli attori del territorio.
L’iniziativa ha visto inoltre la realizzazione della pubblicazione Via Emilia e dintorni. Percorsi archeologici lungo l’antica consolare romana e del sito web www.viaemiliaedintorni.it.
La pubblicazione, presentata ieri, è suddivisa in due principali sezioni tematiche: la prima, dedicata ad approfondire l’evoluzione storica e del paesaggio e il valore archeologico del territorio attraverso i contributi degli studiosi Giovanni Brizzi, Franco Farinelli e Jacopo Ortalli: la seconda, che entra nel vivo dell’opportunità di promozione in chiave turistica del patrimonio archeologico, presentando sette proposte di itinerari lungo la Via Emilia, realizzati da Civita in collaborazione con Fabrizio Ardito, scrittore, giornalista e fotografo, occasioni per conoscere il patrimonio archeologico e i cento musei, le pievi e i castelli, e i monumenti superstiti delle città romane che alla nascita della Via devono la loro fondazione o la loro crescita.
A questi itinerari e al patrimonio archeologico lungo l’antica Via è dedicato anche il sito web www.viaemiliaedintorni.it che si propone non solo di informare, ma di far vivere una comunità attorno al tema dell'archeologia. Uno strumento di comunicazione e collaborazione per tutti gli operatori dei beni culturali, soprintendenze, musei, università, ma anche amministrazioni locali e soggetti privati che potranno condividere informazioni testuali e multimediali, notizie ed eventi sul territorio.

Riferimenti

Via Emilia e dintorni
Percorsi archeologici lungo l’antica consolare romana
24 novembre 2009, ore 9.30
Rimini, Museo della Città
Via Luigi Tonini, 1

Gallery

Allegati