Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Presentazione Volume LA MEMORIA E LA STORIA

26 Gennaio 2011

Mercoledì 26 gennaio 2011 - ore 17.30
Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana
Piazza dell'Enciclopedia Italiana, 4 (zona di piazza Argentina)

LA MEMORIA E LA STORIA
Auschwitz, 27 gennaio 1945: temi, riflessioni, contesti
a cura di Paolo Coen e Galileo Violini
con una presentazione di Luciano Violante
Rubbettino, Soveria Mannelli 2010

Interverranno
Luciano Violante,
Marisa Dalai, Francesco Ferretti, Antonella Salomoni
Saranno presenti
Il Magnifico Rettore dell'Università della Calabria Giovanni Latorre ed i curatori

Il volume contiene le relazioni presentate nel convegno internazionale di studi La Memoria e la Storia. Auschwitz, 27 gennaio 1945: temi, riflessioni, contesti, svoltosi ad Arcavacata di Rende, in provincia di Cosenza, il 27 gennaio del 2007, in occasione della prima Giornata della Memoria dell'Università della Calabria. I convegnisti - la maggior parte dei quali studiosi di fama internazionale - affrontarono allora il tema da punti di osservazione diversi, con il risultato di offrire risposte concrete a molti degli interrogativi che ancor oggi gravitano intorno alla Shoah: basta infatti scorrere l'indice - allegato - per vedere come accanto alla storia il libro annoveri la filosofia, la psicologia, il diritto, la museologia e la letteratura.
La Memoria e la Storia costituisce il primo risultato editoriale di una serie che, sempre collegata alle Giornate delle Memoria dell'Università della Calabria, interpreta l'esperienza della Shoah in termini estensivi, ossia di più generale apertura nei confronti dell'Altro. Lo sterminio degli Ebrei d'Europa - inteso come un evento unico e irripetibile nella storia dell'Uomo e come tale mai genericamente assimilabile ad altri genocidi - è dunque impiegato al fine razionalizzare anche altri episodi di annientamento o di discriminazione, in linea del resto sia con il dettato della Legge della Memoria del 2000, sia con quanto attuato in istituti educativi d'eccellenza in materia di Olocausto, quali per esempio Yad Vashem a Gerusalemme o il Simon Wiesenthal Center a Los Angeles.

In allegato l'invito, la presentazione e l'indice del volume.