Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Dalla Rete dei Cammini, la 2^ Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni

Camminare a piedi lungo antichi percorsi di fede e cultura, per riuscire a cogliere meglio l’identità dei luoghi. Dopo il grande successo della scorsa edizione, torna quest’anno la Seconda Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni in programma per il prossimo 2 maggio 2010, organizzata dalla Rete dei Cammini, Associazione di coordinamento tra diverse associazioni italiane impegnate nella tutela e valorizzazione di quell’immenso patrimonio ambientale e culturale che sono i Cammini di pellegrinaggio. La Giornata, presentata ufficialmente dall’associazione Iubilantes il 20 aprile presso l’Auditorium del Consiglio Regionale della Lombardia, alla presenza del Presidente del Consiglio regionale, arch. Giulio De Capitani, vede importanti patrocini, fra cui quello di RAI - Segretariato Sociale, Fondazione CARIPLO, Consiglio Regionale della Lombardia, Regione Toscana, Regione Emilia Romagna, Provincia di Pavia, e la collaborazione, tra gli altri, dell’Associazione Civita, dell’Associazione Europea delle Vie Francigene e del Corpo Forestale dello Stato.
All’appello della Rete dei Cammini hanno risposto da tutta Italia: circa 60 eventi, realizzati in 11 regioni da circa 30 associazioni e una ventina tra Comuni, Province, Consorzi, Musei, Pro Loco, Parrocchie (www.retecamminifrancigeni.eu per l’elenco dettagliato). Non solo cammini, ma anche mostre, fiere, degustazioni, pranzi, concerti, spettacoli, animazioni e molto, molto altro ancora. Spicca, per densità e varietà di eventi – e di cammini - la Toscana, a cui segue la Lombardia, dove, fra l’altro, un nuovo cammino dedicato alla figura di San Pietro martire sarà ufficialmente inaugurato dall’associazione comasca Iubilantes. Ma come non ricordare l’incontro fra associazioni pellegrine previsto a Roma, in piazza San Pietro? O l’insolito e bellissimo cammino jacopeo della trentina Valle di Non, o la rete di eventi dedicati in varie regioni alla figura di San Pellegrino? Il “compito” della Giornata non finisce qui: la Rete dei Cammini invita tutti i pellegrini in cammino sulla Via Francigena “tradizionale” a “testare” il percorso compilando uno schema-guida di relazione. L’obiettivo è quello di realizzare una “pagella” della Francigena, i cui risultati verranno presentati a Roma ad ottobre in occasione del convegno che coronerà le attività annuali della Rete dei Cammini. Lo schema di relazione è scaricabile dal sito della Rete dei Cammini.
Infine, una novità: la Giornata Nazionale tende a diventare internazionale. Il 2 maggio, infatti, c’è chi si metterà in moto dalla Svizzera verso l’Islanda, sulle orme dell’abate islandese Nikulas di Munkthavera, e viceversa.
Buon cammino a tutti!

Info e aggiornamenti: www.retecamminifrancigeni.eu

Allegati