Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Guide d'autore. La prima conferenza tenuta da Franco La Cecla

Si è tenuta oggi, 15 aprile, presso l’aula Pettinato dell’Università Kore di Enna, la prima delle tre conferenze nell’ambito del progetto GUIDE D'AUTORE.
Franco La Cecla, antropologo di origine siciliana che ha studiato e lavorato in diverse parti del mondo, ha parlato ai tantissimi studenti presenti affermando che “nessun errore è stato più grave per quest’isola di basare la costruzione della propria identità sull’idea del tipico, peraltro costruito spesso su errori storici, cristallizzando un aspetto della sicilianità negativo come quello. La Sicilia ha una storia meravigliosa, sin dall’antichità ha rivelato la sua capacità di centralità, ma è una terra in cui ancora c’è tutto da fare, in cui l’antropologia non ha mai affrontato la sua natura principale cioè quella di fare campo, andare nei posti e parlare con le persone, facendosi domande sulle proprie tradizioni per scoprire il perché delle cose, delle feste e dei riti. Questo è l’invito ai giovani operatori turistici e della cultura, ai futuri scienziati umani. L’antropologia del turismo è lo strumento che a partire della conoscenza crea interpretazione: conoscere per interpretare, avendo come destinatario lo straniero non noi stessi”.
La Cecla è stato introdotto dal Preside della Facoltà di Scienze dell’uomo e della società, Giacomo Mulè che ha espresso la grande soddisfazione per il riconoscimento del ruolo dell’Università, che sta mettendo a punto l’aspetto ingegneristico-tecnico di Guide d’autore, attraverso la realizzazione di un’applicazione per Android e IOS. “Il Polo ha occasione ancora una volta di contribuire allo sviluppo di questo territorio ha affermato il professor Mulè - mettendo a disposizione i saperi e le conoscenze che si sono costituiti in ambito universitario”.
È intervenuto anche il Sindaco di Enna Paolo Garofalo sostenendo che “la vera sfida di questo territorio, a cui assurge questo progetto è immaginare in che modo un approfondimento sul patrimonio possa diventare occasione intanto per la comunità, di ripensare se stessa e la propria identità, come dinamica e in continua ricostruzione”.
Presente anche Francesco Chiaramonte, Responsabile di Piano del PSL Rocca di Cerere, finanziatore dell’iniziativa. “Guide d’Autore è uno dei molti interventi finanziati dal GAL – ha affermato - per dare attuazione al Piano di Sviluppo Locale concepito con un ampio parternariato pubblico e privato del comprensorio Rocca di Cerere. Auspichiamo che questo intervento, in coerenza con quanto previsto nel PSL, possa contribuire, come gli altri, a dare un concreto contributo alla promozione e valorizzazione del territorio attraverso i contenuti innovativi delle guide e gli strumenti adottati, in linea con le aspettative generate dall'iniziativa progettuale accolta".
Le prossime conferenze sono previste nelle date del 29 aprile con Mario Tozzi e del 15 maggio con Sergio Grasso.