Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Il furore delle immagini dall’archivio di Italo Zannier

260 immagini corredate da una serie di libri e album fotografici permetteranno, a partire dal prossimo 16 aprile, un’approfondita lettura storica delle opere dell’archivio Zannier esposte in occasione della mostra Il furore delle Immagini, ospitata presso la Fondazione Bevilacqua La Masa nella sede della galleria di piazza San Marco.
L’iniziativa intende dare visibilità a un progetto culturale della Fondazione di Venezia che è stato avviato con l’acquisizione del fondo librario e dell’archivio fotografico di Italo Zannier, considerato il padre della storia della fotografia italiana, friulano di Spilimbergo, titolare della prima cattedra di storia della fotografia, fotografo lui stesso, ironico e appassionato.
L’esposizione, la cui organizzazione è stata affidata a Civita tre Venezie, è un’opportunità preziosa e rara per accedere al materiale raccolto nel corso di una intera vita da uno dei maggiori studiosi della fotografia in Italia e un’occasione per ammirare fotografie per la maggior parte sconosciute al pubblico.
La retrospettiva, curata da Denis Curti, racconta la storia della fotografia italiana dagli esordi di fine Ottocento fino alle tendenze contemporanee, attraverso sia il dialogo tra fotografie, testi e documenti che un video documentario sulla Collezione Italo Zannier e sui protagonisti della fotografia in Italia.
Parallelamente, la Fondazione promuove una serie di workshop, incontri e seminari coordinati dall’Agenzia Contrasto che valorizzeranno e completeranno il progetto espositivo e saranno dedicati ai giovani e agli appassionati di fotografia. Uno specifico workshop e un concorso fotografico saranno riservati agli studenti delle scuole superiori della provincia di Venezia.

Riferimenti

Il furore delle immagini
Fotografia italiana dall’archivio di Italo Zannier nella collezione di Fondazione di Venezia
16 aprile - 18 luglio 2010
Venezia, Fondazione Bevilacqua La Masa