Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

MANSIO, l’accoglienza per il turismo consapevole

Periodo dell'attività: settembre 2013 - febbraio 2014

Committente: Comune di Formello

L’Associazione Civita ha curato per conto del Comune di Formello (Rm) la progettazione dell’iniziativa “MANSIO, l’accoglienza per il turismo consapevole”, resa possibile grazie al supporto di Regione Lazio - Assessorato per lo Sviluppo Economico e le Attività produttive, e alla cui realizzazione ha partecipato il Consorzio Stabile Glossa.
In accordo con il Comune, con il suddetto progetto si è voluto integrare il modello di accoglienza e promozione turistica - già avviato dallo stesso Comune attraverso la sistemazione del percorso, la consegna delle credenziali al pellegrino, la possibilità di dormire presso l’Ostello della Gioventù “Maripara” e usufruire di menù “pellegrini” – trasformandolo in un sistema integrato di accoglienza per i pellegrini, un esempio innovativo di ospitalità lungo la Via Francigena e di promozione del territorio delle Terre di Veio.
MANSIO intende, infatti, porre al centro dell’attenzione il pellegrino moderno e il viaggiatore che attraversano il territorio dell’agro veientano, offrendo loro ospitalità e servizi, e, al contempo, valorizzare i “tesori” culturali e paesaggistici di Formello, cuore del Parco Naturale Regionale di Veio e ultima tappa della Via Francigena prima dell’arrivo a Roma.
Dal carattere fortemente tecnologico, il progetto ha visto, all’interno di Palazzo Chigi a Formello, la realizzazione di: un centro info-documentale che raccoglie ed elabora informazioni e dati sul patrimonio culturale e paesaggistico del territorio veientano, consentendone la consultazione ad esperti e non solo; alcuni pannelli interattivi (in italiano, inglese, francese), collocati all’interno dell’Infopoint, che offrono informazioni di tipo culturale e storico e notizie sul medesimo territorio, una sezione specificatamente dedicata alla Via Francigena, eventi in corso e futuri, oltre a un ricco apparato iconografico; un’applicazione multimediale (in italiano e in inglese), denominata “il Viario”, che offre la possibilità di registrare brevi video-messaggi con cui raccontare il cammino intrapreso o trasferire una emozione o una riflessione: un modo originale ed innovativo per condividere una esperienza unica, prima del raggiungimento della meta finale.
All’interno della Torre di Palazzo Chigi, inoltre, è stato allestito un “percorso emozionale”, audiovisivo e materico, sulla Via Francigena e Formello. Curato dall’Arch. Sandro Polci, sarà periodicamente innovabile, secondo un principio di condivisione creativa. Esso si snoda lungo i gradini della grande scala sospesa, già realizzata in cristallo e acciaio: gradini che diventano tappe “simboliche” del cammino, fino alla cima della torre, raffigurazione anch’essa simbolica dell’arrivo a Roma.
Completa l’offerta il sito web www.terrediveio.eu (in italiano, inglese, francese) da cui è possibile scaricare, oltre alle tipologie di contenuti presenti nei pannelli interattivi, anche informazioni su prodotti tipici e produzioni artigianali, e sui servizi presenti sul territorio (strutture ricettive e ristorative, servizi di trasporto pubblico, etc.), nonché accedere alla banca dati del centro info-documentale.
Il progetto è stato presentato in occasione della tavola rotonda tenutasi il 13 febbraio 2014 a Roma presso la sede di Civita, mentre tutti i prodotti realizzati sono stati inaugurati con un evento svoltosi a Formello il 3 marzo 2014 alla presenza di Sergio Celestino, Sindaco del Comune di Formello, Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Giovanni Bastianelli, Direttore dell’ Agenzia Regionale del Turismo della Regione Lazio e Massimo Tedeschi, Presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.