Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Musei e archivi d’impresa, quando l’azienda fa cultura con un film

 
Identità, storia, valori e sfide degli archivi e dei musei d’impresa del presente e del futuro. Questi i temi al centro del documentario NewMuseum(s), Stories of company archives and museums prodotto da Muse Factory of Project e diretto da Francesca Molteni. Un ampio e strutturato progetto di ricerca e documentazione che, raccontando l’archivio e il museo d’impresa, si chiede cosa identifichi oggi queste infrastrutture, quali valori intendano trasmettere, quali strumenti, digitali e non, siano necessari per animare un’istituzione che dialoghi con la contemporaneità, quali siano le sfide per il futuro. Il racconto comincia a Ivrea, città industriale del XX secolo oggi Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO ed associata alla visione di Adriano Olivetti e al suo connubio vincente tra produzione industriale, dimensione umana e sociale, architettura, design e innovazione. Le immagini che accompagnano la narrazione sono realizzate ad hoc, ma anche tratte dai ricchi archivi fotografici e audiovisivi dei musei d’impresa, e dall’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa. Per il racconto di questa identità in mutamento, tra presente e futuro, sono intervistati direttori di musei, curatori, esperti della materia, ma anche architetti, artisti, musicisti e creativi che hanno contribuito a progetti innovativi per i musei d’impresa. Nella ferma convinzione che prodotti, brevetti, documenti audiovisivi e tutto ciò che nasce dalla quotidianità dell’operare siano le più vive testimonianze di una cultura del Made in Italy che, pur traendo origine dall’attività economica, riserva significati più ampi, l’Associazione Civita – forte del sostegno delle proprie 125 imprese associate – non può che guardare con interesse alle iniziative di valorizzazione di tali straordinarie realtà specchio della Cultura della nostra epoca. Nel patrimonio documentario delle numerose piccole e medie aziende, spesso depositarie di competenze e di tradizioni antiche, si scorge, inoltre, l’opportunità per attivare sinergie all'interno della comunità nella quale l'impresa ha operato e avviare esperienze integrate di valorizzazione delle risorse culturali e di progetti di sviluppo compatibile.