Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Spoleto 65: l’evoluzione delle forme

Dal 24 giugno al 10 luglio 2022 si terrà la 65a edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, promosso dal Ministero della Cultura, con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Spoleto, e realizzato con il sostegno di Fondazione Carla Fendi, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Banco Desio e molti altri partner e sponsor tecnici.
Alla direzione artistica, per il secondo anno, Monique Veaute che segue la sua vocazione multidisciplinare e internazionale e tesse una tela di relazioni trasversali alle singole arti che si condensano intorno a tre linee programmatiche: la Musica dei Due Mondi, la Voce delle Donne e Nuovi modi di raccontare la musica.
Nello specifico, per la prima linea, la programmazione musicale guarda alla relazione tra le due sponde dell’oceano attraverso una proposta artistica che abbraccia molteplici linguaggi; per  “La voce delle donne”, il percorso si sviluppa con le figure femminili che hanno dato un nuovo corso alle arti performative, lavorando al confine tra danza, musica e teatro, per trovare in esso soluzioni artistiche sempre innovative; la linea programmatica “Nuovi modi di raccontare la musica” nasce, invece, dall’idea che sempre più artisti si confrontano con l’esperienza musical-teatrale in un modo che ben difficilmente potrebbe essere considerato melodramma.
Pertanto, il programma di quest’anno, che include anche appuntamenti teatrali imperdibili, ospita le migliori esperienze performative a livello internazionale, valorizzando teatri, spazi all’aperto e luoghi non convenzionali, che Spoleto offre in una concentrazione unica in Italia.

Per prenotare i biglietti per gli spettacoli: www.festivaldispoleto.com; Call Center +39 0743 222 889; presso i punti vendita autorizzati.

Tutti gli aggiornamenti sul programma completo della 65a edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto sono disponibili su www.festivaldispoleto.com