Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

XIX settimana della Cultura d’Impresa: il Capitale Italia per la rinascita del Paese

 
“CAPITALE ITALIA. La cultura imprenditoriale per la rinascita del Paese" è il tema al centro della  Settimana della Cultura d'impresa 2020,in programma fino al prossimo 20 novembre, promossa da Confindustria con Museimpresa.
Giunta alla sua diciannovesima edizione, la rassegna riporta l’attenzione sul ruolo dell’impresa e dell’imprenditore, motori di innovazione, creatori di ricchezza, propulsori di benessere e coesione sociale; l’obiettivo è quello di raccontare l’impegno costante delle nostre imprese sui territori e rendere evidenti le interazioni virtuose che si generano con la comunità territoriali.
La promozione della cultura di impresa, affidata alle iniziative delle Associazioni e delle aziende associate, assume, quest’anno, un'importanza cruciale per ribadire che si può e si deve ripartire e rinascere mettendo al centro l’impresa con la sua capacità di costruire visioni, di innovare e reinventarsi, di essere soggetto cardine di comunità.
Un calendario ricco di appuntamenti che, alla luce dell’emergenza Covid-19, saranno valorizzati anche nella loro dimensione digitale ma sempre testimoni dell’impegno delle aziende e delle associazioni industriali territoriali nella valorizzazione di quei saperi e di quelle competenze di cui le imprese sono custodi e portavoce indiscusse. L’Associazione Civita, da oltre 35 anni a fianco delle imprese, crede con fermezza che, queste ultime, rappresentino un sistema culturale con una propria dimensione storica, sociologica ed economica che, insieme con le Istituzioni, concorre alla creazione della cultura nella nostra epoca. I prodotti, le rassegne stampa, i brevetti, i documenti audiovisivi e tutto ciò che nasce dalla quotidianità dell’operare, sono le più vive testimonianze di una cultura del Made in Italy che trae origine dall’attività economica ma che riserva significati più ampi. Un impegno significativo, dunque, capace di creare nuove opportunità in termini di occupazione, ricchezza e qualità della vita nel nostro Paese.